Dom. Ago 14th, 2022

Oltre una donna su 4 (il 27%) nel mondo subisce una qualche forma di violenza fisica o sessuale dal partner nel corso della propria vita, una su sette negli ultimi 12 mesi; spesso già a 15 anni si fanno le prime esperienze di questo tipo, con quasi una giovane su 4 (24%) che ha già subito un’esperienza di questo tipo. Sono le stime che emergono da uno studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha sfruttato il database globale sulla prevalenza della violenza sulle donne, un’indagine con dati che riguardano il periodo 2000-2018 e che comprende un campione di donne rappresentativo del 90% della popolazione mondiale. E poiché i dati si basano sull’autodenuncia da parte delle donne, sono quasi certamente una sottostima del reale fenomeno. Èemerso che la prevalenza delle violenze subite per mano del partner è massima in Oceania (49%), e Africa Centrale Sub-Saharana (44%). La diffusione minore si registra in Asia Centrale (18%) ed Europa Centrale (16%). A livello globale si stima che il 27% delle donne di 15-49 anni abbia subito una violenza fisica e/o sessuale per mano del partner (marito, convivente o comunque partner di lungo corso); le stime suggeriscono che per il 2018, ultimo anno dell’indagine, fino a 492 milioni di donne di 15-49 anni hanno subito una violenza perpetrata dal partner nei 12 mesi precedenti, pari al 13%, ovvero una donna su 7. “La violenza da parte del partner colpisce la vita di milioni di donne, bambini, famiglie e intere società nel mondo” – afferma il coordinatore del lavoro Claudia García-Moreno dell’OMS. Sebbene questo studio riguardi dati precedenti al COVID-19 – sottolinea – i numeri sono allarmanti e diverse ricerche hanno evidenziato che con la pandemia il problema della violenza domestica è aumentato, esacerbato ulteriormente da isolamento, abuso di alcol, depressione e ansia”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI