Mar. Ago 9th, 2022

Si è tenuta, a Palazzo Campanella di Reggio Calabria, la seconda seduta della Commissione contro il fenomeno della ‘ndrangheta. All’ordine del giorno:la relazione informativa, rivolta alla Commissione, in merito all’avviso pubblico dell’Agenzia per la Coesione Territoriale per la selezione di progetti di valorizzazione di beni confiscati da finanziare nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza; l’audizione del Presidente dell’Anci Calabria, Sindaco di Rende, Marcello Manna. “La seduta, svoltasi – è scritto in un comunicato – nel consueto clima di collaborazione tra tutte le forze politiche, ha visto svilupparsi al primo punto la discussione in merito all’imminente scadenza dell’avviso pubblico che all’interno delle iniziative promosse tramite il Pnrr (operativo nell’ambito del next generation EU) è stato emesso, dall’Agenzia per la coesione territoriale (individuata quale soggetto attuatore), ed avente ad oggetto l’individuazione, mediante procedura valutativa-selettiva con graduatoria, di proposte progettuali finalizzate al recupero e alla valorizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata”.

“Noi tutti sappiamo molto bene – ha detto in Commissione il Presidente Prof. Giuseppe Gelardi – che il numero dei beni confiscati sul territorio regionale è altissimo e che parimenti, spesso, i Comuni (nella fattispecie destinatari dell’Avviso in qualità di Enti pubblici), sono in difficoltà nella gestione di tali beni che quasi sempre arrivano a fine procedura di confisca in condizioni di dissesto. E dunque risulta difficile per gli amministratori poter realmente restituire il bene alla pubblica utilità, e proprio in questa direzione può essere utile l’Avviso che nelle finalità cita testualmente: il presente avviso ha lo scopo di individuare proposte progettuali finalizzate al recupero, ri-finanziamento e valorizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata attraverso opere di demolizione e ricostruzione, di ristrutturazione e/o adeguamento per finalità prescritte”. “Il secondo punto all’ordine del giorno ha visto l’audizione del Sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, delegato dal Presidente Anci Calabria Marcello Manna, al fine di istituire una sinergia tra Istituzioni regionali nel comune obiettivo di agevolare gli Enti calabresi ad usufruire di queste potenziali risorse. La Commissione e il delegato Anci hanno a tal fine deciso di indirizzare una lettera di comune sottoscrizione ai Sindaci così da poter, eventualmente, favorire l’accesso all’avviso pubblico da parte di quegli Enti che non ne fossero ancora a conoscenza.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI