Sab. Ago 20th, 2022

Domani conferenza stampa per rendere noti risultati

I carabinieri hanno condotto un’operazione, denominata “Deep”, nelle province di Catanzaro, Cosenza e Vibo Valentia, su iniziativa del comandante della Legione “Calabria”, Generale di Brigata Pietro Salsano, e di concerto con il comandante della Regione Carabinieri Forestale, colonnello Giorgio Maria Borrelli. “Si tratta – é detto in un comunicato della Legione carabinieri Calabria – di un intervento complesso in materia ambientale attuato mediante l’impiego coordinato e simultaneo di squadre congiunte, composte da militari dell’organizzazione territoriale e forestale affiancati, per la perlustrazione di aree impervie e acquitrinose, da Squadre operative dello Squadrone eliportato cacciatori di Calabria, con il supporto aereo dell’ottavo Nucleo elicotteri carabinieri di Vibo Valentia. L’intervento, di carattere prioritariamente preventivo, è finalizzato all’individuazione di fenomeni di inquinamento delle acque fluviali e marine su 208 chilometri di fascia costiera tirrenica. Sono stati sottoposti a controllo 58 siti di depurazione, 15 pompe di sollevamento, oltre ad aree palustri e canali di scolo con annesse attività produttive”. “I dettagli dell’operazione – é detto ancora nella nota – saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in programma domani, 24 marzo, alle 10, nella Sala conferenze della Legione Carabinieri Calabria”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI