Dom. Giu 26th, 2022
Featured Video Play Icon

I peli delle larvesono velenosi e causano reazioni urticanti

Allarme lanciato dagli operatori sanitari che operano presso l’ospedale spoke di Locri. La processionaria del pino ha contaminato i pini che si trovano all’interno dell’area ospedaliera.

A segnalarlo, ieri, sono stati alcuni visitatori che si recavano presso il nosocomio locrese per effettuare dei controlli sanitari. Ma anche gli operatori sanitari dell’ospedale hanno esternato preoccupazioni evidenziando la necessità, per «scongiurare situazioni di pericolo per gli operatori sanitari, per i pazienti e per i visitatori, e situazioni di criticità igienico-sanitarie», di un intervento urgente di disinfestazione e messa in sicurezza dell’area ospedaliera dove si trovano messi a dimora i pini attraverso una accurata potatura e/o abbattimento dei pini assaliti dalla processionaria oppure effettuare la profilassi del parassita “Thaumetopoea pityocampa”.

La situazione «mette in serio pericolo la salute e l’incolumità pubblica» dal momento che sia per accedere che per uscire dal nosocomio è necessario attraversare il piazzale invaso dal pericoloso parassita.

E che la situazione stia diventando preoccupante viene evidenziato dalla circostanza che i numerosissimi parassiti caduti dalle piante circolano lungo le stradine interne al nosocomio e sui marciapiedi. Sull’asfalto rimane un impiastro grigiastro molto pericoloso per le persone che lo calpestano e per gli animali, soprattutto per i cani. La processionaria, oltre ad essere un parassita pericoloso per le piante, rappresenta un pericolo anche per l’uomo e gli animali. I peli delle larve infatti sono velenosi e causano reazioni urticanti sulla pelle o arrossamento degli occhi nell’ipotesi di contatto con il bulbo oculare.

FONTE GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI