Mar. Ago 9th, 2022

“Abituati a pesare le parole che diciamo, avevamo detto che entro marzo avremmo fornito ai tirocinanti ministeriali lo strumento per poter essere stabilizzati. Siamo all’ultimo giorno del mese e il bando è stato appena emanato e inviato alla Gazzetta Ufficiale. A breve sarà pubblicato.”

Ad annunciarlo in anteprima assoluta è l’On. Francesco Cannizzaro, che insieme a Roberto Occhiuto della questioni tirocinanti ne hanno fatto una battaglia personale, caricandosi sulle spalle l’impegno di dare dignità una volta per tutte a queste migliaia di fondamentali figure professionali, dopo oltre 10 anni di promesse e rimandi.

“Con Roberto Occhiuto, il cui lavoro è stato determinante, prima da Capogruppo alla Camera e poi da Presidente di Regione, abbiamo assunto degli impegni ben precisi senza elargire promesse da marinai. Dalla scorsa primavera ad oggi non è trascorso un giorno senza lavorare con l’obiettivo stabilizzazione. Lo può ben testimoniare il Ministro Renato Brunetta, a cui va il più sentito grazie per la concretezza e la tempestività, e per l’attenzione ancora una volta dimostrata nei confronti della Calabria; doveroso un ringraziamento anche alla sua grande Struttura, guidata dal Capo Dipartimento Marcello Fiore, il cui lavoro è stato preziosissimo. Abbiamo lavorato gomito a gomito con il personale della Funzione Pubblica per mesi, in favore dei lavoratori calabresi. fino al raggiungimento dell’obiettivo entro i tempi stabiliti. Ed eccoci qui!”

Il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha adottato il bando di selezione per l’assunzione a tempo determinato di 1956 tirocinanti, che saranno poi impiegati negli uffici dei Ministeri: Cultura, Giustizia ed Istruzione, nelle sedi in cui hanno svolto il percorso di formazione e lavoro. Il bando in queste ore è stato formalmente inviato alla Gazzetta Ufficiale, per l’imminente pubblicazione. Così viene data attuazione al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 dicembre 2021 previsto dall’articolo 50-ter del decreto-legge n.73 2021.

“Facciamo presente ai diretti interessati che la prova si terrà già a Maggio – anticipa il deputato calabrese – e prevede prove articolate su differenti livelli di difficoltà, a seconda del profilo professionale.”

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI