Sab. Dic 10th, 2022
Featured Video Play Icon

A Palazzo San Giorgio, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario del palazzo, è stata inaugurata la “Sala dei Sindaci”, il transatlantico del Municipio che ricorderà i primi Cittadini, 23, che a partire dal 1943, si sono alternati sullo scranno più alto di Reggio Calabria. Presentato anche l’annullo filatelico predisposto da Poste Italiane per celebrare il secolo vissuto dal Comune. L’apertura è stata preceduta da una cerimonia con gli interventi del sindaco ff Paolo Brunetti, dell’assessora alla Cultura Irene Calabrò, del presidente del Consiglio comunale Enzo Marra, della direttrice della filale di via Miraglia di Poste Italiane Teresa Cozzolino, e del professore Antonino Romeo, storico e studioso della città di Reggio Calabria. Nell’annunciare che a breve partiranno i lavori di ristrutturazione, Brunetti si è detto “emozionato nel poter presenziare ad un evento storico per la città. Abbiamo voluto celebrare i 100 anni di Palazzo San Giorgio immortalando i sindaci che si sono succeduti dal ’43 in poi. Era un atto dovuto per la memoria del Palazzo e per quella di uomini che hanno dedicato la loro vita alla città”. Per Calabrò, “ancor prima di parlare dell’importanza storica, artistica e culturale del palazzo progettato dall’architetto Basile, ci concentriamo sulle personalità che, con le loro storie ed i loro programmi politici, hanno animato queste mura segnandone la storia. Un gesto simbolico che vuole portare al centro del pensiero critico dei cittadini il ruolo dell’uomo che si spende per la comunità mettendoci passione, volontà e sacrificio. È un’emozione particolare perché guardando i volti ritratti nelle fotografie si leggono storie di politici, di famiglie, di dipendenti comunali e reggini che, dietro la figura istituzionale di un sindaco, riversano aspettative e intenti di miglioramento dell’esistente”. “È un momento storico – ha detto Marra – sottolineato dall’inaugurazione della Sala. Un’idea importante nata lo scorso anno dalla volontà del sindaco Giuseppe Falcomatà e subito accolta con favore da tutta l’amministrazione. È un onore prendere parte a questa manifestazione rivolta al ricordo di persone che si sono spese, comunque, per il bene della città”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email