Sab. Giu 25th, 2022

La cessazione dello stato d’emergenza e le conseguenti misure governative consentono lo svolgimento della gara/camminata podistica

Saranno tanti gli eventi che precederanno quella che sarà la “Festa del ritorno”. I dettagli della 40esima edizione saranno resi noti nella conferenza stampa subito dopo Pasqua. Per ora unica anticipazione una piccola modifica nella parte finale del percorso

È una bellissima sorpresa che sembra uscire idealmente dall’“uovo di Pasqua”. La Corrireggio, tradizionale e popolare manifestazione ecologico-sportivo della primavera reggina, questa volta si correrà nuovamente in presenza.

Dopo due anni segnati drammaticamente dalla pandemia e dalle normative anti-COVID19 che ne hanno impedito lo svolgimento, la corsa/camminata podistica lascerà i social – dove si era provvisoriamente allocata nel 2020 e 2021, e da dove ha corso virtualmente attraverso la formula “Fantastica”, che pure ha suscitato un grande successo – per riprendere a far sentire il battere reale dei propri passi e il piacere del vociare collettivo sul Lungomare di Reggio Calabria.

“Abbiamo cominciato a lavorare alacremente, anche se in giustificato ritardo, alla preparazione dell’evento, dopo aver preso conoscenza con sollievo – spiegano gli organizzatori – delle nuove misure guida del Decreto Legge 24 marzo 2022”.

La normativa dal 01/04/2022, infatti, non prevede l’adozione di misure di sicurezza e/o modalità di contingentamento dei partecipanti e del pubblico per gli eventi sportivi che si svolgono all’aperto. Si può dunque ripartire.

Altra cosa è il principio di responsabilità che deve continuare a ispirare i comportamenti di tutti e spingerà all’adozione, anche da parte del comitato organizzatore della Corrireggio, di alcune misure prudenziali indispensabili ed essenziali per cautelare maggiormente la salute dei partecipanti, i quali d’altronde a questo principio di responsabilità sono chiamati, già per iniziativa autonoma, ad attenersi mentre parteciperanno all’evento.

La Corrireggio 2022 si avvale, oltre che di apporti organizzativi di varie associazioni, del patrocinio morale della Città Metropolitana, del Comune di Reggio Calabria, della Presidenza del Consiglio Regionale e del Parco Nazionale d’Aspromonte.

Il programma si snoderà lungo una settimana di eventi molto interessanti sui temi dello sport, dell’ambiente, della salute, per concludersi lunedì 25 aprile con la corsa podistica, certamente il momento più suggestivo. Questa edizione è stata chiamata “La festa del ritorno” proprio per esprimere – dopo un tempo, che sembrava interminabile, di terribile incubo pandemico – il piacere di ritrovarsi insieme come comunità per vivere un giorno di serenità e allontanare i “fantasmi”.

Top secret sul programma della giornata del 25 aprile e dei vari eventi collegati della settimana che la precede, che saranno illustrati, nel corso di una conferenza stampa, che sarà tenuta MARTEDI 19 APRILE ALLE ORE 10.30 a PALAZZO ALVARO, SEDE CITTA’ METROPOLITANA – SALA BIBLIOTECA “GILDA TRISOLINI”. Ci saranno, come sempre, diverse novità, tra cui una riguarderà – è l’unica anticipazione del comitato organizzatore – un piccolo ma sostanziale cambiamento nel percorso, che lo renderà più spettacolare, e anche un diverso punto d’arrivo rispetto al passato.

(Foto di repertorio)

Ufficio Stampa Corrireggio

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI