Mar. Mag 17th, 2022

A Siderno si vuol fare tornare il “grande” calcio. Almeno questa è l’intenzione di un folto gruppo di sportivi che sulla scorta della iniziativa di un ex calciatore degli anni 60, Antonio Piscioneri che è sempre rimasto vicino ai colori del Siderno, si sono attivati. Il via all’operazione sarà dato domenica con un’assemblea all’ Ymca (alle 10) dove si getteranno le basi ( almeno questa è l’intenzione ) di una nuova società che si pone l’obiettivo di riportare la squadra di calcio ai livelli di un tempo partendo, se necessario, anche da zero, ma puntando in primo luogo alla formazione di una struttura societaria all’altezza della situazione.

Questo primo passo coincide comunque con la ventilata possibilità di far confluire nella nuova società tutte le più importanti realtà calcistiche oggi a Siderno e, in particolare, le scuole calcio e i settori giovanili. «Ho già contattato parecchi amici imprenditori e molti accesi sostenitori del calcio sidernese – ci ha detto Antonio Piscioneri – e ho constatato l’operazione è possibile. D’altra parte, se andiamo indietro nel tempo non è la prima volta che la “rinascita” della squadra ha potuto contare essenzialmente sugli sforzi degli appassionati. Così è stato dopo l’era di Mimmo Cataldo, così è stato negli anni successivi quando il Siderno calcio è caduto in disgrazia. Riteniamo che non sia giusto che una città come la nostra non possa contare su una buona squadra. Ne risente la stessa immagine della città. D’altra parte che la voglia di calcio a Siderno esista è confermato dalla presenza di scuole calcio e di strutture giovanili. Se riusciamo ad unire tutte queste realtà si può sperare che con una buona macchina organizzativa in pochi anni il progetto a cui stiamo lavorando prenda sostanza e si arrivi a dare alla città una squadra degna dei suoi trascorsi».

Il discorso di Piscioneri che dopo una vita spesa come commercialista, arrivato alla pensione vuole tornare a dedicarsi al calcio in maniera costante non è campato in aria. I nomi in ballo sono abbastanza importanti e potrebbero far parte della nuova struttura associativa. Vedremo, intanto, quali saranno i risultati della prima riunione fissata per domani all’ Ymca.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI