Dom. Dic 4th, 2022

«Con le nuove norme su filiera corta e chilometro zero, la promozione dei prodotti agricoli e alimentari dei territori calabresi potrà avere grande impulso e alimentare circuiti economici virtuosi». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, componente della commissione Agricoltura e relatore della legge in questione, approvata alla Camera, il quale aggiunge: «Si tratta di un grande passo in avanti per valorizzare i prodotti del territorio, che in Calabria sono di qualità straordinaria. Diamo maggiore trasparenza ai consumatori che prestano molta attenzione proprio a questi prodotti, anche per quanto essi rappresentano in termini di valori e tradizioni». «Con questa legge – rimarca il deputato del Movimento 5 Stelle – c’è la possibilità di favorire il consumo di alimenti a ‘chilometro zero, cioè prodotti nel raggio massimo di 70 km o della provincia di provenienza, e a ‘filiera corta’, vale a dire con al massimo un solo intermediario lungo la filiera nei mercati locali, nella grande distribuzione e nella ristorazione collettiva. Il provvedimento assume particolare rilievo in questo periodo, segnato, a causa della guerra in Ucraina, da continui aumenti dei prezzi dei prodotti importati e dei relativi costi di trasporto». «I consumatori potranno contare su una maggiore trasparenza e tracciabilità, nonché su controlli e sanzioni che puniranno eventuali illeciti. Questa legge porterà benefici – conclude Parentela – anche alla ristorazione e agli altri canali turistico-ricettivi».

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email