Gio. Ago 18th, 2022

La sezione A.I.A. di Locri, guidata dal presidente Anselmo Scaramazzino, nel mese di maggio e durante tutta la stagione si è aggiudicata designazioni di enorme prestigio che hanno permesso alla stessa sezione arbitrale di Viale Regina Margherita in Locri di affermarsi come baluardo sportivo e arbitrale della zona.

Questi frutti sportivi sono il raccolto di un percorso lungo, faticoso e ricercato da parte di tutti i dirigenti arbitrali della sezione locale che hanno spinto su valori, aggiornamento e abnegazione per poter variare una piccola realtà in una magnifica fucina di talenti dal punto di vista tecnico e dirigenziale.

Le ultime soddisfazioni, in ordine di tempo, sono arrivate nella giornata di ieri con le designazioni prestigiosissime di Giuseppe Rispoli e Alessandro Femia, giovani arbitri effettivi, che sono stati impegnati rispettivamente nelle gare : Legnano 1913 – Casatese 1940 (Finale Playoff di Serie D, giocata al comunale “Giovanni Mari” di Legano) e Gioiose 1918 – Amantea 1927 ( spareggio Playoff Promozione, giocata al comunale “Luigi Razza” di Vibo Valentia).

Enormi soddisfazioni che si sommano alla designazione di Andrea Galluzzo nella finale playoff di eccellenza tra Reggio Mediterranea 1986 e Morrone 1955 giocata al comunale “Longhi-Bovetto” in località Croce Valanidi di Reggio Calabria e alla designazione per finali di Calcio a 5/Futsal per gli associati Nadile e Primavera.

Tutto ciò non è casuale, i complimenti vanno al presidente sezionale Anselmo Scaramuzzino, al consiglio direttivo della sezione, al responsabile dei corsi per la qualifica di arbitro Pasquale Muscatello che ha contribuito alla formazione e alla crescita di tutti questi giovani, agli osservatori arbitrali, agli arbitri e agli associati tutti di una sezione piccola ma che sta scrivendo la storia arbitrale di una bellissima regione come la nostra. Inoltre, grandi complimenti a tutti i vertici arbitrali della regione Calabria per il livello tecnico, associativo e sportivo raggiunto da tutti gli associati sul territorio regionale.

Questi complimenti vengono elargiti e proposti con la speranza che sempre più giovani si avvicinino alla materia arbitrale, al calcio e allo sport in genere.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI