Mar. Ago 9th, 2022

“Il presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara, accompagnato dal direttore, Dario Lamanna, ha incontrato il presidente della Regione Roberto Occhiuto, al fine di proseguire, con sempre maggiore slancio e determinazione, un dialogo proficuo, all’insegna di una forte comunione di intenti, sui diversi e strategici temi del momento, anche alla luce dei mutati scenari degli ultimi mesi”. Ne dà notizia un comunicato dell’associazione degli imprenditori calabresi. “L’incontro, a seguito dell’insediamento della Cabina di Regia – è detto nel comunicato – ha consentito di affrontare tanti importanti argomenti in ordine alle significative diverse opportunità offerte dal Pnrr, dalla Programmazione Comunitaria, dal Fondo di Coesione e dal rilancio delle Zes e degli investimenti sulle infrastrutture, che potrebbero consentire alla Calabria un significativo cambio di passo in grado di determinare un concreto mutamento di quei parametri di sviluppo ed occupazione che da anni si attestano, purtroppo, su valori negativi. E’ stato, infatti, fortemente condiviso come la cabina di regia non debba limitarsi ad un semplice monitoraggio degli avanzamenti ma deve assurgere ad un ruolo di governance strategica che consenta di orientare e contribuire ‘a mettere a terra’ la grande quantità di risorse sopra evidenziate”.

“In particolare: dovrà individuare – riporta ancora il comunicato – gli investimenti strategici per orientare la programmazione complessiva verso obiettivi di politica industriale capaci di generare crescita di lungo periodo; evitare il sovrapporsi delle misure su specifici interventi generando una sorta di effetto sostitutivo che neutralizzi e sottragga risorse finanziarie da impiegare in altri ambiti; impedire il verificarsi dell’effetto shopping list, ma inquadrare gli investimenti in un disegno armonioso e strategico di sviluppo che si indirizzi verso nuove tecnologie con un contestuale rafforzamento delle competenze e del capitale umano; fornire supporto agli enti territoriali più fragili garantendo quell’assistenza tecnica indispensabile ad un’efficace utilizzazione delle risorse; semplificare i processi burocratici ed amministrativi; rafforzare i presidi di legalità e sicurezza anche attraverso la tracciabilità delle risorse affinchè venga assicurato che il relativo impiego confluisca correttamente nell’economia sana”. “L’incontro ha, peraltro, offerto il destro – è detto nel testo – per discutere approfonditamente sui temi strategici del momento strettamente correlati ad una politica industriale di ampio respiro quali ad esempio, Sorical, Sacal, Aree Industriali, Zes, Attrazione degli investimenti e Riclassificatore di Gioia Tauro nel quadro di un confronto schietto e costruttivo. A conclusione del colloquio è stato condiviso, infine, di rafforzare il percorso di condivisione ed unità di intenti del mondo del lavoro tutto, attraverso un’azione sinergica istituzionale che possa coinvolgere i livelli centrali nazionali, in primis gli organi di Governo, al fine di far emergere le grandi opportunità rappresentate dal territorio regionale finalizzandole ad un accordo programmatico, e valorizzare la tenacia, nonché la voglia di intraprendere ed investire da parte degli imprenditori”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI