Ven. Ago 19th, 2022

La Regione Calabria investe sulle politiche attive del lavoro. È stato firmato, stamani, nella sede della Cittadella regionale il protocollo d’intesa che, promosso dall’assessorato regionale all’Istruzione, è indirizzato al sostegno e allo sviluppo del sistema regionale dell’Istruzione Tecnica Superiore. Il protocollo per la prima volta coinvolge diversi portatori d’interessi: Regione, Rete nazionale Fondazioni ITS, Fondazioni ITS della Calabria, USR, Sistema Universitario regionale, Unindustria, Anci Calabria e Anpal Servizi. “Oggi – ha spiegato la vicepresidente della Giunta Giusi Princi – istituzionalizziamo relazioni tra soggetti accomunati dallo stesso obiettivo: creare nuove opportunità di lavoro, formando giovani specializzati in settori determinati. La transizione ecologica e digitale, infatti, richiede sempre più tecniche e specialistiche e allora noi andremo a potenziare la rete regionale degli Its professionalizzante post diploma sostenendo il passaggio dei giovani dall’istruzione al mondo del lavoro attraverso l’acquisizione di competenze che diano loro elevate opportunità occupazionali”. La volontà è quella di rafforzare alla base sia formazione che produttività, irrobustendo la collaborazione fra questi due sistemi paralleli, così da garantire alle aziende quelle competenze che servono poi al mondo del lavoro, tramite una formazione 4.0 che inserisca i giovani direttamente in quel circuito produttivo che ne richiede, a sua volta, competenze specifiche e preparazione. “La nostra rete Its – ha spiegato Alessandro Mele vicepresidente associazione rete Fondazioni Its – darà sostegno alla Regione. Oltre l’80% dei giovani che concludono questo percorso nella media nazionale trova lavoro. La Calabria può giocare un ruolo molto importante”. Secondo le elaborazioni informative Excelsior, il prossimo quinquennio, infatti, avrà un fabbisogno occupazionale compreso tra il 31 ed il 38%, tradotto in risorse: 4.500 lavoratori. I processi di transizione green e digitali avranno un peso rilevante nel mondo del lavoro e le nuove competenze saranno sempre più pervasive nei diversi settori e profili professionali. Il Sistema ITS è un segmento della formazione terziaria su cui si concentrano molti interventi normativi e finanziari, a livello regionale e il protocollo d’intesa è propedeutico al Piano Territoriale Triennale per l’Istruzione Tecnica Superiore 2022-2024 recentemente approvato dalla Giunta Occhiuto. Piano triennale regionale che individua 6 direttrici di sviluppo su cui far crescere le attuali 8 fondazioni ITS riconosciute in Calabria: promuovere l’identità degli ITS, favorire la rete degli ITS, ampliare la visibilità dell’offerta, consolidare i rapporti tra ITS, imprese e università, promuovere l’internazionalizzazione del sistema ITS, promuovere l’autoimprenditorialità dei diplomati ITS. Unindustria unica associazione di categoria a sottoscrivere il protocollo. “Oggi – ha sostenuto il presidente di Unindustria Calabria Aldo Ferrara – si fa un salto di qualità sul tema dell’investimento sul capitale umano. È un tassello importante nella costruzione del sistema produttivo del futuro che deve reggere sfide che sono legate ad una competizione molto forte. Noi portiamo avanti un disegno di politica industriale fondato su investimenti di nanotecnologie e inevitabilmente questo si fonda sul capitale umano formato”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI