Mar. Mag 17th, 2022
Featured Video Play Icon

Chi come me conosce bene da chi nasce questa straordinaria idea dell’acquisto della bicicletta Opair, appena ha letto il manifesto della conferenza stampa di ieri sera con i nominativi dei soliti politici locali a relazionare, ha subito pensato: il Comune si è omologato anche  questa idea. 

    Fortunatamente chi ha partecipato all’iniziativa al Convento dei Minimi o l’ha seguita attraverso i social ha capito, invece, chi sono i veri protagonisti di questo progetto, ossia il gruppo della Montain bike di Roccella Jonica coordinato da Giuseppe Coluccio e da Pietro Commisso che hanno presenziato e spiegato nei minimi dettagli il loro progetto, supportato da diverse associazioni locali come Calabria Fitwalking, Unitalsi, Avis, Aida onlus e Associazione per i gemellaggi, e, ci mancherebbe, anche dall’Amministrazione Comunale che, ci auguriamo, mantenga la promessa data di un supporto economico, dubbi che, chi scrive, si fa considerato che sono tante, troppe, le associazioni a Roccella a cui sono state promessi contributi e che ancora da anni li aspettano!!!!

    Fatta questa premessa personale, l’iniziativa proposta è davvero ambiziosa, di alto livello sociale, ma grazie all’entusiasmo che è emerso tra i promotori e tutti i partners siamo sicuri che andrà in porto.

    L’obiettivo è l’acquisto, appunto, della bicicletta Opair, ossia una speciale bicicletta con un motore elettrico che supporta la pedalata, che permette di trasportare persone con disabilità grazie a una pratica seduta anteriore integrata e regolabile che diventa stand-alone, con telaio divisibile dove è possibile sganciare in pochi secondi la parte posteriore e propulsione lasciando libera e autonoma la parte anteriore che diventa in tutto e per tutto un ausilio di trasporto.

    La spesa complessiva per l’acquisto di questo ausilio che sarà reso fruibile, gratuitamente, da tutti coloro che vorranno far fare un giro a una persona con disabilità, si aggira intorno agli 11 mila euro.

    Nonostante la presentazione di questo progetto, che vorrà allargarsi successivamente anche nei paesi vicini, sia avvenuto ieri sera, già il sito https://buonacausa.org/cause/doniamo-un-sorriso-a-un-disabile è attivo da qualche settimana, ed ha superato, nella raccolta dei  fondi, già le duemila euro con i primi a contribuire – oltre a tante persone private – il gruppo promotrice MTBike di Roccella che ha dato l’esempio versando la cifra di 515,00 euro.

    L’obiettivo temporale posto per l’acquisto della bici opair è Settembre; in questo periodo tante saranno le iniziative promosse dallo stesso Comitato MtBike ma anche dalle altre associazioni che hanno aderito al progetto, per sensibilizzare le persone a contribuire per questa causa.

    Un invito parte anche da questo blog a collegarsi al sito Buonacausa.org (il link è quello sopra riportato) e dare il proprio contributo, ognuno per come ha la possibilità. Siamo davvero di fronte ad una buona causa di crescita civile della nostra Comunità. 

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI