Mar. Ago 9th, 2022

Domani 26 maggio, ore 09.30, presso l’Istituto Italiano di Criminologia di Vibo Valentia sarà presente On. Gianluca Cantalamessa, presidente del Dipartimento Nazionale Antimafia della Lega e componente della Commissiona Nazionale Antimafia, per una tavola rotonda su “Interdittive antimafia e scioglimento comune: strumenti ai limiti della costituzionalità”. Un momento di forte dibattito per un confronto serio sull’attuale legislazione e sulla necessità di una rivisitazione per migliorare la stessa ed aumentare, quanto meno, quel necessario contraddittorio che, allo stato, non esiste. Parteciperanno all’evento il sen. Fausto De Angelis, il Prof. Luciano Maria Delfino, l’avv. Stefano Luciano e l’avv. Giacomo Francesco Saccomanno, organizzatori quest’ultimi della manifestazione, unitamente al rettore Prof. Saverio Fortunato. Modererà il dibattito il giornalista de LAC Pasquale Motta. Luciano e Saccomanno, che hanno voluto con forza questa manifestazione, sono più che convinti che la normativa sia fortemente elusiva dei principi costituzionali e che debba essere modificata, aumentando quel confronto preliminare che, allo stato, manca completamente. Così come, appare inverosimile che si interrompa il percorso democratico voluto dai cittadini con la elezione del sindaco e del Consiglio comunale, per questioni riguardanti solo e spesso, alcuni eletti del consesso. La riforma auspicata dovrebbe, pertanto, anche, prevedere la possibilità della continuazione dell’attività amministrativa, con allontanamento dei soggetti che hanno assunto condotte illecite e con pene più severe per costoro, con, eventualmente, la nomina di un tutore che dovrebbe accompagnare la gestione dell’ente verso un percorso di risanamento e di bonifica.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI