Mar. Giu 28th, 2022

In merito all’importante lavoro svolto dalle Guardie Particolari Giurate (GPG) presso la sede della Regione Calabria a Germaneto mi auguro che il prossimo avviso per l’assegnazione del servizio abbia le medesime caratteristiche di quello in corso, soprattutto per quanto riguarda il numero di operatori. Il contratto con le società “Sicurtransport S.p.A.” di Palermo e “La Torpedine Srl” di Luzzi (CS) ha una scadenza prevista per il 30 giugno 2022, con una proroga di massimo 6 mesi, periodo in cui dovrà essere pubblicato dagli uffici regionali preposti il nuovo avviso per l’assegnazione del servizio. Attualmente l’attività viene svolta da circa 20 operatori che hanno il compito di tutelare giorno e notte l’incolumità di chi frequenta la “Casa dei Calabresi”, in un periodo storico in cui la cronaca ci racconta quotidianamente di atti di violenza gravi e imprevedibili. Ho potuto constatare personalmente in questi mesi la qualità del lavoro svolto da questi operatori, professionisti sempre attenti, disponibili e scrupolosi. Qualunque sia la società che vincerà la gara per l’attività, una riduzione delle ore di servizio porterebbe necessariamente alla diminuzione degli operatori coinvolti nei turni lavorativi e il conseguente rischio della perdita di posti di lavoro. Si tratterebbe di lasciare senza occupazione un certo numero di Guardie o, comunque, dover ripartire tra gli stessi operatori stipendi certamente più bassi. Il gruppo delle Guardie Giurate è composto anche da padri e madri di famiglia, con anni di servizio alle spalle, che avrebbero non poche difficoltà a ricollocarsi all’interno del mercato del lavoro. Sono certo che la Giunta Regionale e, in particolar modo, il Presidente Occhiuto, presente anche fino a tarda notte all’interno di questi uffici, avrà apprezzato il lavoro svolto dalle Guardie e si adopererà per mantenerlo invariato.  

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI