Mer. Ago 10th, 2022

Ballottaggi, Amalia Bruni: “Ha vinto la linea dell’affidabilità e del cambiamento nel segno della serietà. La conferma di Capalbo e la bella novità di Fiorita ci dicono che lavorando bene anche la Calabria ce la può fare”.

“Queste elezioni ci restituiscono una certezza, che la coerenza, la serietà e l’affidabilità vincono anche in situazioni difficili dove le condizioni appaiono proibitive. Quando i cittadini si rendono conto che si mette in campo la responsabilità dimostrano di essere piú propensi a dare credito al progetto rompendo anche con pezzi di vecchi apparati che hanno amministrato a lungo tra indolenza e scarsi risultati. A Catanzaro nel passaggio tra il primo e il secondo turno gli elettori  hanno deciso di schierarsi dalla parte di Nicola Fiorita, mandando in archivio il ventennio dell’amministrazione Abramo che non lascia segni positivi per lo sviluppo del capoluogo e ha deciso di dare fiducia alla serietà e alla linearità del candidato del Centrosinistra. Si tratta di un segnale più che positivo anche per il futuro della Calabria. Ad Acri la riconferma di Pino Capalbo é il giusto riconoscimento di un sindaco capace, dinamico e competente che in ogni situazione butta il cuore oltre l’ostacolo pur di superare i problemi. Anche la vittoria di Giovanni Politano a Paola è una indicazione di novità per la Regione. Tra le notizie positive personalmente aggiungo anche l’elezione di tante sindache che considero un ottimo segno per la politica e per tutto il Paese. Come ultima considerazione purtroppo resta un dato negativo, alle urne in questo secondo turno si sono recati poco il 42,16 per cento  (dato nazionale) degli elettori, un numero straordinariamente basso che deve farci ragionare. C’é bisogno di capire i motivi di questo distacco che continua ad aumentare tra i cittadini e la politica e studiare, tutti insieme, quali soluzioni adottare per invertire la tendenza nel nostro Paese.”

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI