Mar. Giu 28th, 2022

“Mi associo alle preoccupazioni del Presidente dell’Associazione “Le partite iva Italia” Angelo Distefano che ha denunciato il persistere da parte del governo di un atteggiamento particolarmente vessatorio nei confronti dei lavoratori autonomi”. E’ quanto afferma la senatrice Bianca Laura Granato (Ancora Italia).

“Dopo due anni di inutili lockdown pandemici a singhiozzo e a macchia di leopardo che hanno colpito al cuore l’economia reale, la politica energetica fallimentare agganciata alle sanzioni contro la Russia, non si capisce quanto pretestuosamente, milioni di contribuenti autonomi sono a rischio di fallimento. E in questa congiuntura, di certo non casuale, l’agenzia delle entrate manda 16 milioni di intimazioni, con un termine assurdo di cinque giorni, per adempiere al versamento, pena il pignoramento del conto corrente, fermo amministrativo o pignoramenti immobiliari – afferma ancora Granato –
Da un pezzo abbiamo smesso di credere che misure come quelle che sta mettendo in campo il governo siano frutto di necessità o di incapacità: ci troviamo di fronte alla volontà deliberata ed evidente di cancellare la parte sana e preponderante della nostra economia, quella della piccola e media impresa, a beneficio di multinazionali che non contribuiscono allo sviluppo del nostro Paese”.

“Le nostre spiagge, uno degli asset più prestigiosi del Paese, in un contesto economico italiano così danneggiato saranno messe all’asta proprio ora, in assenza di qualsiasi forma di tutela quantomeno per i gestori italiani – afferma ancora Granato -. Pensiamo anche all’incredibile disastro del superbonus 110%, che porterà al fallimento di 33.000 piccole imprese italiane e ai pescatori e agricoltori costretti a fermarsi a causa dei costi del carburante e dell’ aumento spropositato dei materiali da imballo e dei trasporti.  Ormai il gasolio agricolo  è vicino alla soglia di 1,70 euro al litro e sappiamo che il 50% del gas proveniente dall Russia non sarà disponibile dal prossimo anno per effetto delle sanzioni boomerang a cui il nostro governo ha aderito addirittura con entusiasmo ”.

“Tutto quello che sta accadendo in Italia è una vera e propria guerra contro il tessuto produttivo del nostro Paese e contro le famiglie italiane che sono vittima di un’inflazione e di aumenti di beni e servizi fuori controllo – conclude la senatrice Granato -. Il governo ha usato e sta usando, col favore di una classe politica asservita che lo tiene in piedi,  le ingenti risorse movimentate col pretesto della pandemia e con l’aumento incontrollato del debito pubblico, per attuare un vero e proprio reset del tessuto economico del nostro Paese a favore di multinazionali che non pagano tasse in Italia. Non vi è nulla di casuale in ciò che sta avvenendo sotto i nostri occhi purtroppo! Ma troppi fingono di non vedere e di non capire”.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI