Mar. Dic 6th, 2022

Pare che l’esperienza delle Usca dell’Asp di Cosenza sia giunta al capolinea.
L’azienda infatti avrebbe manifestato ai 72 medici in servizio l’intenzione di non procedere al rinnovo dei contratti che scadono proprio oggi 30 giugno, oltre a interrompere i contratti Co.co.co degli infermieri precari che compongono le stesse Unità speciali di continuità assistenziale.
Se questa indiscrezione risultasse vera sarebbe di una gravità inaudita. Da sindaco posso testimoniare l’eccellente lavoro che questi medici e infermieri hanno svolto nei giorni difficili della pandemia.
Oggi purtroppo i numeri dei contagi che crescono giorno dopo giorno non ci consentono di dire che siamo usciti dall’emergenza.
Ed è per questo che se questa volontà si dovesse concretizzare quali sarebbero le risorse che l’Asp potrà mettere a garantire la continuità dei servizi di assistenza all’intera comunità?
Da sindaco e da presidente dell’Anci sento il dovere di appellarmi a chi di dovere affinché si possa rinnovare i contratti del personale USCA.
La sanità non ha più bisogno di tagli senza una giusta motivazione.

Marcello Manna
Sindaco di Rende
Presidente Anci Calabria

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email