Mar. Dic 6th, 2022
Featured Video Play Icon

“Stiamo lavorando per schermare queste risorse”

“Credo che come governo Draghi, così come anche in precedenza, sono stati messi in atto tutti gli alert necessari per fare in modo che risorse, come quelle per esempio del Pnrr, non vadano a finire nelle mani sbagliate”. Oggi, in visita a Reggio Calabria, dove ha presieduto il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha parlato anche dei fondi del Pnrr e del rischio che vengano utilizzati in maniera sbagliata.


    “Noi – ha aggiunto – stiamo portanti avanti delle attività per schermare queste risorse. Schermarle dalla criminalità organizzata attraverso controlli capillari. Domani avrò un protocollo con la Confindustria in materia di antimafia. Noi ci stiamo muovendo. Ma non è che lo stiamo facendo oggi. Questa è una missione del ministero dell’Interno e noi sulla base di quelli che sono le normative vigenti, abbiamo messo in campo tutti gli strumenti. Certamente tensione c’è in relazione ai fondi del Pnrr”.
    Una tensione che riguarda anche i territori a più alta densità mafiosa e in particolare quello di Reggio Calabria. A proposito, Lamorgese ha assicurato che “il prefetto sta vedendo di mettere a punto un protocollo su cui noi daremo, come ministero dell’Interno a livello centrale, delle linee guida che stiamo predisponendo al mio Gabinetto. Linee guida che poi trasmetteremo ai prefetti in modo che ci siano delle linee comuni sul territorio nazionale, sugli aspetti che meritano maggiore attenzione. Faremo riferimento anche alle norme del codice degli appalti come le abbiamo modificate di recente e su questo interverremo in maniera decida”.
    “Una cosa è certa – ha ribadito il ministro dell’Interno – non possiamo assolutamente che queste risorse vadano a finire nelle mani sbagliate. Questa è una priorità assoluta. Se n’è parlato anche in Consiglio dei ministri e alla luce di questo, faremo degli interventi mirati dando delle linee guida uniformi nel territorio nazionale”. 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email