Mar. Apr 23rd, 2024

Alcuni amministratori voltano le spalle ai problemi.
Io no. Io non mollo.
Oggi qualcuno segnala delle anomalie in alcuni tratti delle nostre coste e fa bene a farlo perché non possiamo più accettare di vedere il mare sporco o inquinato.
Da quest’anno migliaia di tonnellate di fanghi e reflui non finiscono più nel nostro mare grazie agli interventi che abbiamo realizzato per rimettere in funzione depuratori e pompe di sollevamento.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Non era mai accaduto prima (purtroppo).
Va però ribadita un’amara verità:
ci sono ancora troppe irregolarità e illegalità, e non possiamo far finta di nulla.
Certo, abbiamo migliorato almeno del 40% le condizioni delle acque marine – rispetto al trend degli scorsi anni -, ma non ci accontentiamo.
Vogliamo fare ancora di più.
Vogliamo istituire un catasto degli scarichi e predisporre interventi strutturali da eseguire sul collettamento di ogni immobile presente sul territorio calabrese.
Una sfida gigantesca, che comporterà un piano di azioni di 36 mesi, ma che dobbiamo vincere ad ogni costo.

Ps: In settimana ci saranno altre novità.

Ps 2: Anche oggi monitoraggio delle coste e dei depuratori in corso
Non molliamo di un millimetro

Print Friendly, PDF & Email