Dom. Ago 14th, 2022

Caso Beauty, il vicepresidente Princi ringrazia la ragazza per aver denunciato ed esprime la volontà di incontrarla

“Abbiamo l’obbligo morale di rispettare ogni essere umano in quanto persona!” È quanto afferma il Vicepresidente della Giunta regionale, Giusi Princi, riguardo la vicenda di Beauty, lavoratrice di 25 anni aggredita dal suo datore di lavoro, titolare di un lido-ristorante di Soverato, dopo averle negato il compenso dovuto. “Appare molto grave che, ancora oggi, si verifichino questi casi di lavoratrici e lavoratori che devono subire delle relazioni di potere, a dispetto della legalità e della dignità della persona – dichiara il Vicepresidente Princi, nella qualità anche di Assessore al Lavoro, esprimendo profonda indignazione per quanto accaduto alla ragazza, ringraziandola per aver “scoperchiato” con la sua denuncia una piaga sociale che pesa gravemente sull’economia della Regione.

“Con il Presidente Occhiuto e tutta la Giunta regionale, per il tramite del mio Assessorato, ci siamo prefissati l’obiettivo di far crescere l’occupazione in Calabria – continua Giusi Princi – assicurando opportunità e condizioni di lavoro che siano dignitose per tutti e che contemplino, soprattutto per i più fragili, la crescita personale e l’integrazione sociale. Infatti, sono già in atto una serie di azioni volte alla riqualificazione dei servizi di politica attiva del lavoro per mezzo del programma GOL (Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori) che affianca il percorso di inclusione nel mercato del lavoro con particolare riguardo per le categorie più deboli”. Oltre alla vicinanza tramite nota stampa ufficiale, il Vicepresidente della Regione ha espresso la volontà di incontrare la giovane Beauty per esprimerle personalmente sostegno e solidarietà.

strettoweb

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI