Dom. Ago 14th, 2022
Featured Video Play Icon

Questa mattina, a Catanzaro, nella sala conferenze oro della Cittadella regionale di Germaneto è stata presentata la XIX° edizione del Festival d’Autunno – Istanti in musica, viaggio nel tempo. All’incontro oltre al sindaco della capoluogo Nicola Fiorita e al direttore artistico Antonietta Santacroce era presente anche la vicepresidente della Giunta regionale Giusi Princi e il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Daniele Rossi.

Eventi raddoppiati, nuove location per ‘invadere’ di cultura luoghi identitari della Calabria, tutti i generi dell’arte, dalla musica al teatro, dal cinema alla danza, e poi guest star tra cui Tony Hadley, frontmen degli Spandau Ballet, e Cristian De Sica e infine anche la scoperta di giovani talenti. Sono questi i principali ingredienti del Festival d’Autunno, giunto quest’anno alla 19esima edizione, un’edizione molto rinnovata anche nella durata, visto che si parte infatti il 3 settembre per chiudere il 25 novembre.

Festival d’Autunno, calendario ricco di eventi

“Il Festival d’Autunno quest’anno festeggia la 19° edizione che si presenta in una versione profondamente rinnovata ad iniziare dalle location perché pur mantendo il fulcro dell’attività a Catanzaro centro la kermesse si allarga fino a coinvolgere altri territori come la Grangia di Montauro, il Palazzo dei Marchesi di Francia di Santa Caterina, il Parco archeologico Gianmartino di Tiriolo, e poi le due location turistiche più rinomate della Calabria, Soverato e Tropea. Avremo un cartellone che ospiterà produzioni originali e prime nazionali, con un raddoppio degli eventi che saranno 20 spalmati tra il 3 settembre e il 25 novembre.

Accanto alle nuove location, c’è anche un cartellone fortemente rinnovato, con grandi nomi nazionali e internazionali ma anche moltissime produzioni originali e prime nazionali, con un raddoppio degli eventi, arrivati a 20. L’inaugurazione – ha spiegato il direttore artistico del Festival d’Autunno – il 3 settembre, con il concerto evento di Tony Hadley per celebrare i 40 anni degli Spandau Ballet, poi avremo Sergio Muniz con un omaggio al tango, Luca Ward in una produzione del festival coniuga danza, musica e recitazione, Cristian De Sica con un omaggio alla storia della commedia italiana, e poi tanti altri eventi che è quasi impossibile declinare in così poco tempo. Il filo conduttore di questo cartellone è il viaggio nel tempo, un viaggio che – ha concluso Santacroce – si compie essenzialmente attraverso la musica, rappresentata in tutti i suoi generi”.

A sua volta Princi ha evidenziato che “la Regione sposa e sostiene il Festival d’Autunno perché è una kermesse che narra una Calabria diversa, dà l’opportunità di far conoscere e valorizzare i territori della Calabria”.

Sul sito www.festivaldautunno.com è possibile scaricare il programma completo e le proposte di abbonamento.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI