Gio. Ott 6th, 2022

Il lungomare Zaleuco, nella spiaggia antistante piazza Nosside è pronta ad accogliere il concerto “Il suono dell’alba” del 14 agosto alle ore 5.30 che vedrà l’esibizione del famoso pianista jazzista di Parigi, originario di Galatro, Nicola Sergio.

Un evento che rientra nel programma di eventi, spettacoli, appuntamenti che parlano di arte, cultura, musica e sociale. Come già hanno affermato il sindaco Giovanni Calabrese e l’assessore alla cultura Domenica Bumbaca l’intento è stato quello di richiamare eventi culturali nell’ottica di Locride capitale della cultura. Obiettivo è di valorizzare e privilegiare artisti, professionalità, associazioni della nostra città, della Locride e della Calabria, coinvolgendo molte risorse nel panorama nazionale ed internazionale e richiamando la nostra storia. Un patrimonio di conoscenze letterarie, bellezze paesaggistiche e fervori culturali che l’intero territorio della Locride esibirà con orgoglio nella vetrina nazionale dell’appuntamento Locride, Capitale della cultura 2025, promossa dal Gal terre locridee e sostenuta dalla Città metropolitana di Reggio Calabria e che sarà designata dal Ministero della Cultura.

Il sindaco Calabrese invita gli amanti del mare e i mattinieri ad assistere alla meravigliosa alba sulle note del pianista parigino. Nicola Sergio, pianista e compositore calabrese da anni vive a Parigi e vanta collaborazioni con sassofonisti del calibro di Javier Girotto e Michael Rosen. Nicola Sergio, dopo aver frequentato il conservatorio di Perugia si sposta presto in Francia determinato a realizzare il suo sogno e qui trova presto le opportunità per emergere a livello internazionale, suonare in tutto il mondo e incidere i suoi lavori. Tra le sue opere più interessanti l’album “Cilea mon amour”, rivisitazione in chiave jazz delle principali arie d’opera del compositore Francesco Cilea, registrato nel 2009 per la giovane ed intraprendere etichetta milanese NAU Records. Mentre ad autunno uscirà “Flamants Roses”, il suo nuovo album ispirato da personaggi (reali o letterari) che si sono battuti per difendere i propri ideali.

Il pianista, originario di Galatro, rappresenta uno degli esponenti di spicco dell’attuale panorama jazz nazionale ed internazionale offrendo al pubblico la sua espressione musicale e la sua sensibilità con interpretazioni di brani che faranno emozionare i presenti mentre ammireranno l’alba.

Così  Locri, dopo i vari eventi che da luglio caratterizzano l’estate locrese tra arte e cultura, dopo il successo de Ai Confini del Sud, e in attesa del grande evento dell’inaugurazione dell’anfiteatro  di Moschetta omaggia grandi artisti, richiamando la storia e celebrando grandi eventi, attuando un piano di attività di promozione e valorizzazione culturale e turistica avvalendosi di strumenti tecnologici ed innovativi, segui l’applicazione App Locri, video promozionali e documentari come il nuovo “Locri: La bellezza in riva al mare” commissionato all’agenzia “Polonio Video” dal Comune di Locri con il sostegno di imprenditori e attività commerciali.

Vivere la città in tutti i suoi aspetti, dalla storia del Museo del territorio e del Parco archeologico, alla storia dei giardini della Fondazione Zappia, i vicoli e le contrade, visitando i monumenti, le piazze e le chiese della città con il supporto della app Locri che guiderà cittadini e visitatori a conoscere Locri; vivere Locri con le associazioni, i cittadini e i turisti.

http://www.nicolasergio.com/bio-it/

Locri, 13/08/2022

 Ufficio Stampa Città di Locri

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI