Sab. Dic 10th, 2022

Questa sera, nell’ambito dei festeggiamenti in onore di Maria SS della Montagna, a Cassari (frazione di Nardodipace,) alle 21,30, si esibirà la cantante folk Teresa Merante.

Una scelta discutibile, considerato che l’esibizione si terrà a margine di una festa religiosa, e che merita la massima attenzione in quanto la cantante è divenuta molto nota per alcune canzoni inneggianti la sottocultura mafiosa ed il forte contrasto alle Forze dell’Ordine ed alla Magistratura.

Una scelta discutibile per un territorio, che ha deciso da che parte stare e ripudia logiche e mentalità che affondano le loro radici nella sottocultura mafiosa, dove c’è bisogno di scelte forti che aiutino e valorizzino il processo di cambiamento ormai in atto nella nostra provincia.

Un’attenzione da tenere alta, anche, sulla diffusione nei social di alcuni testi a dir poco ambigui e controversi che possono alimentare, soprattutto tra i giovani, atteggiamenti mafiosi.

L’arte in tutte le sue forme, ha un valore immenso: educa, racconta, aiuta a comprendere, fa crescere e forma, ci dice chi siamo.

Con fermezza diciamo che la nostra tradizione ha tutt’altra direzione: è un “cielo sempre più blu” mentre l’innamorato canta “Calabrisella mia, rosa d’amuri!”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email