Sab. Dic 3rd, 2022

Un festival che vuole celebrare e porre al centro la creatività calabrese. Tutto pronto per il “Gelsomini Film Festival”, finanziato dalle Regione Calabria ed organizzato dal Comune di Siderno in collaborazione con Obiettivi Creativi e Scuola Cinematografica della Calabria per la direzione artistica di Lele Nucera.

“Mentre nel resto del Paese, con il cinema si lavorava un po’ ovunque, in Calabria i set sono arrivati in ritardo – spiegano gli organizzatori -. Negli ultimi dieci anni, finalmente, abbiamo visto un susseguirsi di produzioni piccole, medie e grandi e, parallelamente, visto e contribuito a far nascere una domanda che aumentava sempre più. Ormai, la nostra Regione può soddisfare qualsiasi prodotto cinematografico, da tutti i punti di vista: attori, troupe, produzione esecutiva arrivando addirittura a produrre dal basso. Per questo motivo, come prima edizione del Gelsomini Film Festival, abbiamo deciso di evidenziare tutto ciò che é nato e si é creato in questi anni”.

Si inizia il 28 settembre, con la realizzazione di un cortometraggio che sarà proiettato nella serata conclusiva del 2 ottobre: una storia ambientata nel borgo di Siderno Superiore (location del festival) che narra la quotidianità di alcuni ragazzi alle prese con lo spopolamento ma con uno scatto di orgoglio nel finale. Mario Parruccini e Demetrio Caracciolo, professionisti del settore, si occuperanno delle riprese, mentre il cast sarà formato dagli allievi della Scuola Cinematografica della Calabria (partner del festival).

La kermesse si aprirà ufficialmente venerdì 30 Settembre alle ore 18, con la lezione di uno dei maestri del cinema italiano, Daniele Ciprì, regista, sceneggiatore e direttore della fotografia che vanta nel suo curriculum collaborazioni con i più grandi cineasti italiani e la sua carriera sarà oggetto della conversazione diretta dal giornalista Raffaele Mortelliti (che modererà tutti gli incontri) in prima serata, alle ore 21 presso il teatro all’aperto del borgo, durante l’incontro con il pubblico.

Nei primi due giorni ampio spazio ai cortometraggi di alcuni dei migliori autori calabresi, che presenteranno le loro opere premiate a livello nazionale ed internazionale: Alessandro Grande con “Bismillah” (David di Donatello come Miglior Cortometraggio), Aldo Iuliano con “Penalty” (Globo d’oro come Miglior Cortometraggio), Mario Vitale con “Al giorno d’oggi il lavoro te lo devi inventare” e Saverio Tavano con il corto “U figgiu”.

L’uno ottobre alle ore 18 invece, un incontro con il produttore Luca Marino e il regista Mario Vitale che si racconteranno come la realizzazione del film “L’afide e la formica” ma anche, si soffermeranno su come poter produrre in Calabria. La serata invece, sarà dedicata ad attori ed attrici nostrani che, in questi anni, si sono distinti in produzioni cinematografiche e televisive.

Tra i protagonisti Marina Crialesi, Francesco De Francesco, Annalisa Giannotta, Costantino Comito, Carmelo Giordano, Saverio Malara, Francesco Gallelli, Francesco Aiello, Annamaria De Luca, Giuseppe Futia, Giuseppe Ansaldi, Pino Pizzati, Salvatore Spirlì, Rino Rodio.

Domenica 2 ottobre alle ore 19, focus sul mondo dei videoclip musicali con il regista reggino Giacomo Triglia che racconterà la sua esperienza con alcuni dei maggiori musicisti nazionali come Jovanotti, Ligabue, Maneskin, Annalisa, Brunori e tanti altri.

Alle ore 20, una splendida vetrina sui prodotti realizzati dagli allievi della “Scuola Cinematografica della Calabria” e l’incontro con il regista Mimmo Calopresti e l’attore e comico Lillo Petrolo.

E non mancheranno durante la kermesse, attività collaterali: ogni giorno, i palazzi antichi del borgo si animeranno di happening, laboratori teatrali, casting e performance in costume a sorpresa. In programma il 30 Settembre e l’1 Ottobre le performance musicali di Fabio Macagnino e Francesco Loccisano.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email