Sab. Dic 10th, 2022
Featured Video Play Icon

Si allunga la lista dei paesi che decidono di vietare l’esibizione della cantautrice Teresa Merante, finita agli onori della cronaca in quanto accusata di cantare canzoni che inneggerebbero alla sottocultura mafiosa. Nelle scorse settimane il sindaco di Nardodipace, con apposita ordinanza, aveva di fatto annullato il concerto. Adesso è la volta del suo collega di Cessaniti, Francesco Mazzeo con un’analoga scelta.

Evento annullato

L’evento avrebbe dovuto svolgersi questa sera alle 20.30 in Piazza del Popolo, nella frazione Pannaconi, ma proprio ieri il primo cittadino è venuto a conoscenza di un manifesto che annunciava la presenza della Merante senza che “sia prevenuta presso il Suap del Comune alcuna comunicazione al riguardo.

Dal manifesto si denota che l’evento consiste nell’esibizione musicale di tale Teresa Merante – viene precisato nell’ordinanza – salita agli onori della cronaca per avere, durante vari concerti, cantato brani inneggianti la sottocultura mafiosa”. Da qui, pertanto, la decisione di procedere all’annullamento dell’esibizione già programmata a Pannaconi per “ragioni di ordine e sicurezza pubblica”.

La comunicazione è stata anche inviata alla Prefettura, alla Procura, alla Questura e al Comando dei Carabinieri.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email