Sab. Dic 3rd, 2022

Il Soriano espugna il “N. Muscolo” sfruttando una prima parte caratterizzata dal vento a favore ed un secondo con delle ripartenze rapide e pungenti. In una delle prime, nella seconda parte, può dirsi chiuso il match, perché subentra un peso psicologico che ai locali, quantunque non si siano, mai, risparmiati, ha condizionato anche le più semplici giocate. Contrariamente ad una crescita esponenziale dal punto di vista tecnico e tattico dei vibonesi, visti qualche turno sullo stesso campo uscire sconfitti ad opera dello Stilo Monasterace. Un Gioiosa bello in Coppa, parso sgonfio e con poche idee di gioco in Campionato. Per la cronaca dopo un paio di mire prese da Miceli che si fa parare al quinto e tirato alto all’ottavo, al nono è già gol di Greco, al rientro. Il suo piattone si infila sotto le ascelle, alla destra di Baleari. Dopo un gol annullato, per fuorigioco, il Gioiosa insiste con Ientile, su punizione, parata. Con una girata di Del Gaudio, debole verso l’attento Menendez. Manco il tempo di tirare il fiato, siamo al 39esimo che gli ospiti raddoppiano col diagonale di Cannitello che si infila alla sinistra di Baleari. Secondo Tempo. Il Gioiosa deve osare ma è su punizione che riapre le danze il Soriano. Alto il tiro di Chiarello. Risponde il Gioiosa, sempre in apertura, con Ferrara. Lo stesso numero dieci si fa parare al Nono. Nel frattempo mischia le carte mister Mascaro e alzando, la sua squadra. Negli spazi ha buon gioco l’undici di mister Scorrano che, sempre al nono, colpo ad incrocio, su una veloce ripartenza, vede Miceli fare terno. Le forze fresche del Gioiosa provano a risollevare le sorti della gara. Tromba da vicino, Raso e poi Panetta, vanno fuori bersaglio. Ancora ripartenze e Baleari, al 37esimo, ferma il pallone con le mani, fuori area di rigore, su Mercatante in azione solitaria. Gioiosa in dieci senza poter cambiare e con Ollio che mette i guanti, subito scaldati dalla punizione di Chiarello. La partita finisce con il Gioiosa proteso in avanti nel vano tentativo di siglare il gol della bandiera, ma di occasioni propizie non si contano. Finisce nella disapprovazione dei sostenitori di Casa e con l’applauso convinto del pubblico ospite pago della crescita dei propri ragazzi. Oggi rientrava Greco, molti hanno ritrovato la forma dopo anche infortuni, altri sono attesi al rientro. Pino Gagliano.

Gioiosa-Soriano 0-3 GIOIOSA J.: Baleari 5, Longo 5,5, Cavallaro 5, Raso 5 (Dal 25 st Ollio), Scrivo 5 (Dal 13 st Kanfri), Pitto 5,5, Criniti 5,5, Ientile 5 (Dal 13 st Loccisano), Ingredda 5 (Dal 13 st Tromba), Ferrara 5 (Dal 19 st Panetta), Del Gaudio 5. A disp. Caputo, Loccisno, Arena, Cataldo. All. Mascaro. SORIANO: Menendez 6, Tassone 6, Riga 6, Valdagna 6, Tormann 6,5, Teixera 6,5, Chiarello 6, Greco 6,5 (Dal 44 st Stramandicoli), Miceli 6,5 (Dal 35 st Giurlanda), Cannitello 6 (Dal 26 st Espinosa), Olampo 6,5 (dal 21 st Mercatante). A disp. Cotardo, Comito, Macrì, Arietta, Santacroce. All. Scorrano. ARBITRO: Malacrina (RC). ASS. Gigliotti e Paonessa (RC). MARCATORI: al 9 pt Greco, al 39 pt Cannitello, al 9 st Miceli. NOTE: Spettatori 250, Circa, una trentina, circa di Vibonesi. Ammoniti: Longo, Scrivo e Kanfri (G). Tassone, Chiarello (S). Espulso Baleari (G). Angoli 3-4.

Pino Gagliano

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email