Lun. Apr 15th, 2024

“I tabulati parlano chiaro: le nostre squadre di soccorso sono arrivate sul posto in 8 minuti”. Un alto funzionario regionale dei Vigili del fuoco di Catanzaro replica, durante un’intervista all’agenzia LaPresse, dopo le polemiche scatenatesi in seguito alle parole della nonna dei tre fratellini morti nel terribile incendio avvenuto una settimana fa nel quartiere Pistoia di Catanzaro. “La chiamata di soccorso – precisa l’alto funzionario regionale – è giunta all’una e 8 minuti, le squadre sono uscite all’una e 11 giungendo sul posto all’1.19. Abbiamo consegnato i tabulati ai Carabinieri. Non c’è altro da aggiungere, conclude, solo tanto dolore”.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Le parole della nonna

“La telefonata ai Vigili del Fuoco – aveva dichiarato la nonna dei tre angeli durante le esequie svoltesi ieri nella Chiesa dell’Immacolata di Catanzaro – è stata fatta da un piccolo rom a cui però hanno chiuso il telefono. Il papà ha telefonato, è sceso in indumenti intimi. I rom, come sono definiti da tutti, si sono precipitati a rompere vetri, a portare dei materassi, ad andare sopra per cercare di aprire la porta dell’appartamento. Se i Vigili del Fuoco fossero arrivati prima – aveva concluso – questi miei tre angeli non li avrei visti qua”.

Print Friendly, PDF & Email