Dom. Feb 25th, 2024

Non si fermano gli sbarchi di migranti lungo la costa ionica calabrese della Locride e in particolare al porto di Roccella Ionica. Nella tarda mattinata di oggi, infatti, a conclusione di un’operazione di soccorso in mare compiuta dalla Guardia di Finanza, nello scalo marittimo reggino sono sbarcati 55 migranti di nazionalità afgana e siriana. Tra i profughi una quindicina di donne e diversi minori alcuni dei quali non accompagnati.

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Da mercoledì scorso a ieri, sempre a Roccella Ionica, si erano già verificati altri tre sbarchi. Prima, comunque, di raggiungere lo scalo portuale reggino, i migranti si trovavano a diverse miglia di distanza dalla costa calabrese a bordo di una vecchia imbarcazione alla deriva partita circa sei giorni fa dalla Turchia. Dopo l’arrivo a Roccella i migranti sono stati temporaneamente sistemati in una tensostruttura gestita dai volontari della Croce Rossa e della Protezione Civile. Con lo sbarco di oggi è salito a 77 il numero di questi eventi nel 2022 nel solo territorio della Locride per un totale di circa 10 mila profughi. Ben 66 si sono verificati a Roccella Ionica.

lametino.it

Print Friendly, PDF & Email