Ven. Apr 19th, 2024

La Corte d’Assise d’appello di Roma ha confermato le quattro condanne, con due ergastoli, per l’omicidio di Desirée Mariottini, la 16enne morta in uno stabile abbandonato nel quartiere San Lorenzo di Roma, il 19 ottobre del 2018. A processo quattro cittadini africani.  I giudici hanno confermato, come chiesto dall’accusa, la condanna per due all’ergastolo, per uno a 27 anni e per un altro a 24 e mezzo di carcere.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La decisione in linea con la sentenza di primo grado. In aula, ad ascoltare la lettura della sentenza, i familiari della ragazza.

”Speravo nella conferma delle condanne.  Sono quattro mostri e devono stare dietro le sbarre. Questa sentenza  mi dà solo un po’ di pace dopo tanto dolore, ma il dolore ci sarà  sempre e nessuno mi ridarà mai mia figlia”. Queste le parole di Barbara  Mariottini, la mamma di Desirée.

rainews.it

Print Friendly, PDF & Email