Sab. Feb 4th, 2023

Tra le vittime anche un bambino. Soccorritori al lavoro per trovare 43 dispersi. Tre giorni di lutto nazionale

Continua dopo la pubblicità...


MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
previous arrow
next arrow

Continua a salire il bilancio delle vittime del bombardamento russo del condominio di Dnipro, in Ucraina. Ora i morti sono 25, con 43 persone che non rispondono all’appello, secondo quanto ha reso noto lo stesso presidente Volodymyr Zelensky in un messaggio in cui ha assicurato che procedono “senza sosta” le ricerche di eventuali sopravvissuti tra le macerie.

Fino a questo momento sono state messe in salvo 39 persone, compresi sei bambini. Ci sono 25 morti, tra i quali un bambino, e 73 feriti, 13 dei quali minori. Ci sono 43 persone che non rispondono all’appello”, ha scritto il presidente ucraino su Telegram.

“Proseguono le operazioni di ricerca e di smantellamento degli elementi strutturali più pericolosi. Senza sosta, continuiamo a lottare per ogni singola vita”, ha aggiunto Zelensky trasmettendo le sue condoglianze ai familiari e amici delle vittime. “Gli psicologi stanno fornendo loro assistenza”, ha detto ancora il presidente che ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale per le vittime del nuovo raid russo.

Il raid ha completamente distrutto circa 72 appartamenti, mentre altri 230 sono stati danneggiati. L’edificio è stato colpito durante il decimo attacco missilistico su vasta scala della Russia contro le infrastrutture critiche dell’Ucraina. Secondo il ministero dell’Energia, nell’attacco sono state colpite le strutture energetiche in sei oblast ucraini, causando interruzioni di corrente.

La Russia ha colpito il grattacielo di Dnipro con un missile Kh-22, riferisce la difesa aerea ucraina. L’esercito ucraino afferma che il Paese attualmente non ha “alcuna potenza di fuoco in grado di abbattere questo tipo di missile”.

Facebook Comments
199 Views
Print Friendly, PDF & Email