Sab. Apr 20th, 2024

Questo campionato di Promozione che sta giungendo verso i titoli di coda, rappresenta per l’Asd Roccella l’occasione di avviare un nuovo ciclo dopo due stagioni disastrose che hanno portato ad una doppia retrocessione. La società del presidente Femia, ha scelto di rilanciare il calcio a Roccella Ionica attraverso un mix di giovani ed esperienza, guidati ottimamente da mister Squillace. Per tornare grandi è necessario ripartire dal basso, rinnovandosi con una programmazione ben condivisa. Il Roccella vista in questa stagione, ha ridato entusiasmo ad una piazza che si era allontanata dalla propria squadra, ma che ora è tornata ad essere tutt’uno.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Finalmente si è rivista quell’unione d’intenti, smarrita negli ultimi anni. La preziosissima vittoria ottenuta domenica sul campo del Capo Vaticano, maturata dai fratelli Sorgiovanni e compagni, è servita a mettere un altro mattoncino utile per il raggiungimento dell’obiettivo salvezza. Una salvezza che vale oltre il risultato sportivo. La Roccella calcistica riparte da qui, in modo che già dalla prossima stagione si possa puntare a traguardi più ambiziosi e consoni alla gloriosa storia degli amaranto. Le premesse ci sono tutte, sembra che si sia intrapresa la strada giusta.

Tra gli aspetti positivi di questa stagione, senza alcun dubbio c’è quello di essere tornati a respirare un’atmosfera di assoluta normalità che fino al recente passato sembrava addirittura pura utopia. Ripartire da profili adeguati sia a livello dirigenziale che tecnico, ed è da qui che l’Asd Roccella guarda al futuro con entusiasmo e ottimismo. In queste tre ultime giornate, la compagine ionica dovrà soltanto amministrare con intelligenza la posizione di vantaggio sulle dirette concorrenti, fondamentale per centrare una salvezza fin qui senza grossi patemi. Dare continuità e non smettere di crescere. Sono queste le prerogative dell’Asd Roccella, chiamata a puntare ad un calcio serio e professionale, tornando così ad essere quella realtà positiva dell’intera locride e della Calabria che tutti ammiravano. Tutto questo può essere possibile, l’importante è dare seguito a quanto di buono si sta facendo. Rivedere nuovamente protagonista il Roccella ai massimi livelli del calcio dilettantistico, darebbe nuova linfa ad un movimento che ha bisogno di piazze come quella amaranto, piene di entusiasmo e tradizione. Il bello inizia adesso, Roccella e i roccellesi ci credono.

Print Friendly, PDF & Email