Dom. Dic 10th, 2023
Rosario Fiorello durante il photocall del programma ''Viva Rai2!'' nella sede Rai di viale Mazzini, Roma, 28 novembre 2022. ANSA/ETTORE FERRARI

Il presentatore siculo aveva anche detto: “Prima del ponte, facciamo le strade della Sicilia. La Catania-Palermo sembra la Parigi-Dakar”

Continua dopo la pubblicità...


Testata
RistoroViandante
AmaCalabria
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Le dichiarazioni del ministro Salvini sulla prossima costruzione del Ponte sullo Stretto non sono passate inosservate e sono finite nella rassegna stampa di Fiorello nel programma Viva Rai2. Proprio nel programma di punta del mattino del palinsesto Rai, il conduttore ha strappato più di una risata ai suoi ascoltatori , parlando di un caso molto spinoso e sentito particolarmente nelle due regioni più a sud della penisola.

“Come Paolantoni per lo scudetto del Napoli”

“Matteo te lo giuro – ha detto il Fiore nazionale – se davvero il ponte sarà pronto entro nove anni io farò come Paolantoni per lo scudetto del Napoli, lo attraverserò nudo, da Messina a Reggio Calabria, con solo una pentola davanti. Basta anche una tazzina… e camminerò ciondolando”. Fiorello aveva, già in passato, ironizzato sull’infrastruttura promessa, più volte, dai politici ed ultimamente cavallo di battaglia di Salvini , come quando il ministro avrebbe “lanciato il ponte per l’Europa in vero truciolato tibetano, a impatto ecologico zero” alla stampa, con Sicilia e Calabria collegate da un ponte poggiato su due blocchi di pietra. Non solo ironia da parte del conduttore siculo ma anche tanto pragmatismo che ,sempre sul tema, aveva detto: “Prima di fare il ponte facciamo le strade della Sicilia, facciamo il binario doppio della ferrovia. Che sulla Catania-Palermo si vanno ad allenare i motociclisti della Parigi-Dakar”. 

CALABRIA 7

Print Friendly, PDF & Email