Gio. Feb 29th, 2024

Giunto alla sua quindicesima edizione Rapsodie Agresti, ideato e realizzato dall’Associazione Traiectoriae con la direzione artistica di Domenico Gatto e Renato Bonajuto, è l’unico Festival di Musica Lirica e sinfonica in Calabria riconosciuto dal Ministero della Cultura.

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Dopo alcuni anni il Festival torna alla sua collocazione estiva e parte proprio da Locri , città che lo ha sempre accolto con grande partecipazione e in cui aveva già prodotto e presentato, nel 2019, importanti produzioni liriche come Turandot di Giacomo Puccini e Elisir d’Amore di Donizetti e dove ha sempre ottenuto un grande riscontro di pubblico e una fattiva collaborazione dell’Amministrazione comunale e la collaborazione di un importante soggetto cittadino come l’Accademia Senocrito.

Dopo Locri gli spettacoli del Festival toccheranno le “piazze” di Crotone, Isola di Capo Rizzuto e Reggio di Calabria.

Questa prima sezione del Festival coinvolgerà oltre a Locri la città di Gerace e inizierà oggi, venerdì 16 giugno alle ore 20.

La serata prevede un incontro di presentazione con stampa e pubblico a cui interverranno il direttore artistico Domenico Gatto e gli esponenti delle Amministrazioni pubbliche coinvolte.

A seguire il concerto Aria di Napoli eseguito da una delle formazioni barocche più interessanti del panorama internazionale: il Fanzago Baroque Ensemble che eseguirà brani dei maggiori autori della Scuola Musicale Napoletana.

E proprio la musica del ‘600 e ‘700 a Napoli e a Venezia e, in generale la Musica Barocca, è al centro di questa edizione del Festival. Festival che propone in esclusiva fra gli altri appuntamenti, quattro concerti con “Regine” del Belcanto come Roberta Invernizzi, Vivica Genaux, Francesca Ascioti, Paoletta Marrocu: grandi artiste amate e amate dal pubblico internazionale.

Interpreti che si sono esibite nei maggiori teatri e sale da concerti del mondo.

Ma non solo belcanto e musica barocca, nel programma del Festival.

Fra le altre proposte vi sono il melologo Troiane/Ecuba: un nuova composizione originale di Vincenzo Palermo e l’esecuzione e messa in scena del capolavoro di Handel Il trionfo del tempo e del disinganno; due omaggi a Giacomo Puccini nel 150esimo anniversario con uno spettacolo in cui dialogano prosa e musica e una serata fra musica e libretti di Boheme e un ulteriore omaggio : quello di Teresa Cardace a Maria Callas nel centesimo anniversario della nascita.

Da segnalare, infine, una ghiotta occasione ( nel senso letterale): cena convivio musicale dedicata a Scarlatti e alla cucina del sud nel ‘700 e ‘800 dal titolo “A tavola con Scarlatti”.

I biglietti d’ingresso hanno prezzi accessibili e per agevolare la partecipazione, il Festival propone CARD promozionali che permettono di risparmiare oltre il 50% sul prezzo intero.

Print Friendly, PDF & Email