Dom. Feb 25th, 2024

Nella giornata di giovedì 6 luglio 2023 il Si Cobas Calabria farà una manifestazione con corteo nella citta di Cosenza, saremo in via San Martino sede di AO Cosenza intorno alle 10:00 per incontrare i vertici aziendali dell’Annunziata e discutere sulle problematiche di personale che assillano il nosocomio cittadino. Dopo questi colloqui partiremo in corteo insieme ai lavoratori verso gli uffici amministrativi di Asp Cosenza siti in via degli Alimena 8, attraversando le strade cittadine inviteremo la popolazione ad unirsi a noi e RIVENDICHEREMO una sanità pubblica libera da giochi di potere e clientelismo e chiederemo a gran voce le assunzioni di personale e soprattutto di operatori socio-sanitari della graduatoria Oss di AO Cosenza, assunzioni a tempo indeterminato che mancano ad Asp Cosenza, perché dopo le recenti stabilizzazioni di personale a tempo determinato grazie alla legge nazionale che consente di ottenere il contratto a tempo indeterminato dopo 18 mesi di lavoro, restano dei posti da fabbisogno 2022 che devono essere reclutati a tempo indeterminato dalla graduatoria di AO COSENZA. MiNell’ultimo incontro ad Asp Cosenza con il Commissario Straordinario Graziano e con l’onnipresente Magnelli avevamo chiesto le delibere di assunzione dei 50 Oss appena stabilizzati che “causalmente” non si trovano sull’albo pretorio dell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza. Di queste anomalie abbiamo già informato il Dipartimento tutela della salute e anche loro hanno ribadito la stranezza di questa vicenda. Purtroppo in Asp Cosenza c’è un muro di gomma duro da abbattere ma noi con la nostra lotta vogliamo scalare questo muro e fare sentire la voce dei lavoratori e speriamo che il sopralluogo ispettivo dei NAS voluto dal Si Cobas possa finalmente dimostrare la carenza cronica di personale sanitario e le ultime vicende di cronaca sanitaria stanno confermando le problematiche che noi denunciamo da tempo. Chiudono i reparti, personale che si mette in malattia perché stressato da turni assurdi, ospedali abbandonati al loro destino e quelli nuovi tanto promessi ancora sono solo dei sogni elettorali. Bene il disegno di legge che allunga la vita alle graduatorie a tempo indeterminato di infermieri e Oss ma non basta a sistemare tutte le problematiche che la sanità pubblica sta attraversando da 13 anni ovvero da quando è iniziato il periodo di Commissariamento. Le ultime indagini della magistratura collegano la polita con la sanità pubblica che serve come MANGIATOIA e scambio di voti e se leggiamo “LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E COMPLETAMENTE ASSERVITA ALLA NDRANGHETA” questa frase fa capire davvero lo scempio della nostra sanità pubblica e noi lotteremo con tutte le nostre forze affinché sia rivendicato il diritto a una sanità pubblica calabrese LIBERA. “A TESTA ALTA E SENZA PAURA PERCHÉ LA PAURA NON CI APPARTIENE “ SI COBAS CALABRIA ROBERTO LAUDINI E SIMONE SCANDALE COORDINATORI REGIONALI

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Print Friendly, PDF & Email