Gio. Feb 29th, 2024

Sarebbero almeno una ventina i giovani calciatori colpiti da un’intossicazione collettiva mentre si trovavano in Calabria per un torneo di calcio natalizio, programmato per questo fine settimana presso il Centro Federale di Catanzaro, delle categorie dal 2008 al 2015 e provenienti dalla Puglia e da altre regioni del Sud.

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

In un resort che ospitava i giovani in provincia di Catanzaro, si sono vissuti momenti di forte preoccupazione visto che molti di loro hanno iniziato a stare male perchè rimasti intossicati. Si tratta di giovani tra i 13 e i 16 anni  che erano a Catanzaro con i propri tecnici e accompagnatori. Hanno avvertito sintomi di malessere a causa di un’indisposizione con forti dolori allo stomaco. Lanciato l’allarme, sul luogo sono intervenuti i carabinieri e diverse ambulanze con personale sanitario, che hanno immediatamente fornito i primi soccorsi. Alcuni sono stati trasportati all’ospedale “Pugliese-Ciaccio” del Capoluogo a causa di sintomi come febbre e vomito derivanti dall’indisposizione alimentare.

Nel corso della notte successiva al secondo giorno del torneo, molti ragazzi hanno continuato a soffrire di forti dolori allo stomaco, che sono durati anche la mattinata. Anche alcuni adulti, tra allenatori e accompagnatori, sono stati colpiti dall’intossicazione. Le condizioni fisiche, fortunatamente, sarebbero andate via via migliorando, tanto che diversi ragazzi hanno potuto far ritorno a casa. Sul caso è stata avviata un’indagine.

quicosenza.it

Print Friendly, PDF & Email