Ven. Mar 1st, 2024

Gelo imminente: Calo temperature e piogge in Calabria

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Un nuovo cambiamento meteorologico è in arrivo con il ritorno di piogge e neve a bassa quota, seguito da un significativo calo delle temperature causato dall’arrivo di un freddo artico previsto nel prossimo fine settimana. Mentre nel Centro-Sud le giornate rimangono miti, con temperature autunnali tra i 10 e i 15 gradi, il meridione sperimenterà fasi di caldo anomalo prima del brusco cambiamento climatico.

Il meteorologo Lorenzo Tedici di www.iLMeteo.it conferma un periodo dinamico, con l’arrivo di aria più mite e umida da ovest, causando piogge deboli nel Centro-Sud. Successivamente, una perturbazione intensa raggiungerà il Centro-Nord mercoledì 17 gennaio, seguita da un affondo artico nel fine settimana.

Nelle prossime ore, il respiro mite del Mediterraneo influenzerà le regioni centro-meridionali, mantenendo temperature autunnali intorno ai 10°C di minima e 15°C di massima a Roma. Tuttavia, si prevedono deboli piogge sul Basso Tirreno e localmente sul versante adriatico.

Il rapido peggioramento è atteso nella notte successiva, con regioni nord-occidentali e Alta Toscana coinvolte in un tunnel perturbato. Alcune aree, come Basso Piemonte, Piacentino, Parmense ed Alta Lombardia, potrebbero vedere la neve anche a quote basse. Piogge intense sono previste tra Liguria di Levante ed Alta Toscana con rischio di piene fluviali.

Giovedì 18 gennaio, le regioni tirreniche sperimenteranno una giornata di transizione, mentre il meridione vivrà una fase di caldo anomalo con temperature raggiungendo i 24°C a Siracusa, 21°C a Bari, Crotone e Messina, e 20°C diffusi in Sardegna.

Da venerdì, si prevede l’arrivo dell’ondata di gelo più intensa dell’inverno, con un graduale calo delle temperature di 10-15 gradi ovunque entro domenica. Anche il Sud subirà il cambiamento, con Sicilia e Puglia passando da temperature miti a valori notevolmente più bassi. La neve è prevista anche a bassa quota o in pianura tra Emilia Romagna ed alto versante adriatico, accompagnata da raffiche di Bora impetuosa.

In sintesi, la settimana dal 15 al 21 gennaio porterà diversi stravolgimenti meteorologici, con cambiamenti repentini che faranno vivere tre stagioni in pochi giorni. Si consiglia attenzione a possibili sorprese all’inizio della prossima settimana, quando l’ingresso di perturbazioni potrebbe portare neve in pianura anche al Sud

Print Friendly, PDF & Email