Ven. Mar 1st, 2024

Foto: Pixabay

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Passano gli anni, ma l’intensità e la spettacolarità della Premier League non scemano. Anzi, il livello di questo campionato alza la sua asticella di stagione in stagione, anche grazie all’ingaggio continuo di ottimi calciatori. E si sa, questi atleti hanno la certezza di guadagnare cifre molto importanti, ma anche la gioia di disputare un torneo il cui gioco è sempre più elettrizzante. E se nell’annata scorsa la prima fuga dell’Arsenal aveva fatto pensare a un grande ritorno dei Gunners, poi scongiurato dalla rimonta in primavera del Manchester City, quest’anno la situazione sembra in generale essere più equilibrata.

In cima alla classifica, infatti, vi sono varie squadre a poca distanza l’una dall’altra, il che aumenta non solo l’incertezza ma anche l’ebbrezza delle partite che si susseguono, dato che nessun pronostico può essere preso come scontato. Per esempio, da quanto indicano le quote più importanti che presentano dei bonus scommesse all’inizio, ad oggi vediamo che il Manchester City spicca ancora come favorito alla conquista del campionato, nonostante in questo momento la squadra di Pep Guardiola non sia certo nel suo miglior momento, dopo aver vissuto un periodo poco regolare dal punto di vista dei risultati nel mese di dicembre. 

Ciò nonostante, i Citizens spiccano tra le principali candidate soprattutto per la rosa di qualità della quale dispone il tecnico catalano, uno che l’anno scorso ha vinto praticamente tutto e ha dimostrato di non essere mai sazio di trionfi. Vincitore del titolo di campione del mondo per club dopo aver letteralmente demolito il Fluminense nella finale della competizione planetaria. Il City torna adesso a concentrarsi seriamente sul campionato, da qui a metà febbraio l’occupazione principale della squadra di Pep sarà, infatti, prepararsi per lo scontro d’andata degli ottavi di finale in casa del Copenhagen, oltre a un importante contesa con il Tottenham in FA Cup.

Foto: Pixabay

Dietro di loro nei pronostici, ma attualmente sopra in classifica, vi è il Liverpool, che dopo un’annata piuttosto negativa nella stagione 2022-23 ha rialzato la testa quest’anno, dando prova di tutta la sua solidità e della sua concretezza. Squadra costruita per attaccare in verticale dopo aver resistito alle imbastite avversaria, quella di Jurgen Klopp ha approfittato del mancato impiego in Champions League per concentrarsi sul campionato, dove ha recentemente realizzato ottime esibizioni. Tra tutte quella in casa contro il Newcastle, nella quale si è imposto per 4-2 dando nuovamente dimostrazione della sua forza offensiva. Tra le principali armi a disposizione di Klopp, vi è senza dubbio l’egiziano Mohammed Salah, ora impegnato in Coppa d’Africa, ma sempre pronto a far male quando chiamato in causa.

Dietro queste due squadre, apparentemente più forti di tutte, vi è l’Arsenal, che anche quest’anno è partito benissimo sciorinando un ottimo calcio ma che ha subito una recente flessione con due sconfitte di seguito, perdendo di conseguenza la vetta della classifica. La squadra di Mikel Arteta è quella che probabilmente mette in campo il gioco più divertente e fluido, ma spesso pecca di concretezza e cinismo nei momenti difficili. Tuttavia, con metà stagione ancora da giocarsi, non è possibile pensare che i Gunners siano già fuori dalla lotta.

Print Friendly, PDF & Email