Lun. Feb 26th, 2024

Il Ministro Salvini accelera sulla SS106, con gara aggiudicata per il primo lotto da 220M€. Collegamento cruciale tra Crotone e Catanzaro, riduce burocrazia per la VIA grazie alle nuove regole. Il progetto migliorerà la sicurezza e lo sviluppo della regione, sottolinea il commissario regionale della Lega, Saccomanno.

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

<<Il Ministro delle Infrastrutture e vicepremier Matteo Salvini ha dato un forte impulso alla realizzazione della nuova SS106, che collegherà Crotone a Catanzaro. È stata, infatti,aggiudicata la gara per il primo lotto di lavori, che sarà realizzato dalla società consortile RTI Consorzio Stabile Medil. Questo primo tratto di strada rappresenta il progetto bandiera del nuovo processo di ammodernamento della Statale 106 nella regione calabrese.

L’importo offerto e aggiudicato per questo primo lotto è di 220.386.810,74 euro, ai quali si aggiungeranno 9.162.523,45 euro per gli oneri relativi alla sicurezza. Questi fondi serviranno per realizzare il tratto compreso tra il bivio di Passovecchio, dove termina il tratto a 4 corsie nel territorio di Crotone, e lo svincolo per Papanice sulla Provinciale 252. In totale, si tratta di 15 km dei oltre 50 previsti per completare la strada fino a Simeri Crichi, nel catanzarese, dove si ricongiungerà all’altro tratto a 4 corsie che procede verso Catanzaro-Lamezia Terme (a ovest) e Soverato (a sud).

Prima di iniziare i lavori, la società RTI Consorzio Stabile Medil dovrà redigere il progetto definitivo e completare l’iter ministeriale per la Valutazione di Impatto Ambientale. Grazie alle nuove regole stabilite dal Governo Meloni, la VIA relativa alle opere infrastrutturali potrà essere eseguita dagli Uffici regionali, semplificando così la burocrazia. Tuttavia, questa semplificazione sarà applicata solo per i prossimi tratti, quindi la restante progettazione della Crotone-Catanzaro e dell’intero tratto della Sibari-Corigliano-Rossano seguiranno ancora le procedure tradizionali.

Nel frattempo, si sta concludendo la fase progettuale del Piano di fattibilità tecnico-economica dell’opera sull’asse della Statale 106, subito a Sud di Sibari. Il fascicolo passerà alla Regione Calabria per la successiva valutazione d’impatto ambientale. Se tutto procederà senza intoppi, a fine primavera 2024 si potrà mandare in gara anche la nuova grande opera stradale che collegherà il terzo megalotto, la SS 534, con la città di Corigliano-Rossano.

La realizzazione della nuova SS106 rappresenta un importante passo avanti per l’ammodernamento delle infrastrutture stradali nella regione calabrese, migliorando la viabilità e favorendo lo sviluppo economico e turistico del territorio. Dopo anni di proclami, finalmente si sta concretizzando un’opera di rilevante importanza che è stata chiesta a gran voce dai territori jonici e che, per la pericolosità dell’attuale tracciato e per i ripetuti incidenti mortali, è stata definita la “strada della morte”. Tutto ciò grazie alla concretezza dell’attuale Ministro alle Infrastrutture Matteo Salvini.>>.

Lo dichiara il commissario regionale della Lega in Calabria, Giacomo Francesco Saccomanno

Print Friendly, PDF & Email