Gio. Feb 29th, 2024

L’uomo, attivo nel settore degli autotrasporti, è ritenuto appartenente a una cosca di ‘ndrangheta

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow


I finanzieri del Nucleo Speciale Polizia Valutaria di Reggio Calabria hanno agito su un ordine del Tribunale di Reggio Calabria per confiscare beni di un imprenditore calabrese, stimati oltre 3 milioni di euro. Questo segue un sequestro del gennaio 2023, basato su indagini della Guardia di Finanza.

L’imprenditore, coinvolto nel settore autotrasporti e sospettato di essere legato alla ‘ndrangheta, è stato indagato per condotte illegali che avrebbero permesso di accumulare un patrimonio sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.

Il Tribunale ha quindi ordinato la confisca di aziende, quote societarie, terreni, immobili e strumenti finanziari per oltre 3 milioni di euro, confermando le prove raccolte dalle indagini.

Print Friendly, PDF & Email