Mar. Apr 16th, 2024

Emergenza Sepoltura a Vibo: Cimiteri al Collasso per Incompiute Opere

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La città di Vibo Valentia e la frazione di Vena Superiore affrontano un’urgente emergenza sepoltura a causa di due opere incompiute, bloccate dalla lentezza burocratica di Comune e Provincia. Da ben 14 anni, i progetti di ampliamento dei cimiteri di entrambe le località restano fermi, lasciando i cittadini senza loculi per sepoltura dei loro cari defunti. Le proteste cittadine non hanno sortito effetto, e l’impasse burocratica persiste.

Il masterplan per la riqualificazione dei cimiteri è bloccato a causa delle difficoltà nell’approvazione del progetto definitivo da parte del Responsabile Unico del Procedimento. Questo ritardo rischia di far perdere al Comune l’opportunità di usufruire di circa 3 milioni di euro messi a disposizione da una società laziale per avviare i lavori di riqualificazione e la costruzione di nuovi loculi, cappelle ed edicole funerarie.

I cittadini, stanchi e arrabbiati, denunciano la situazione critica: i cimiteri sono al collasso e le bare, prima di trovare sepoltura, rimangono in attesa anche per due mesi nelle camere ardenti. I resti mortali di coloro che vengono estumulati sono destinati all’ossario comune, una pratica che non viene accettata da nessuno.

La comunità chiede con forza l’attenzione dell’amministrazione locale per completare i progetti di ampliamento dei cimiteri. Si richiedono nuove cappelle, loculi ed edicole funerarie nel più breve tempo possibile, poiché la civiltà di un territorio si misura anche dalla cura riservata ai defunti e alle fasce sociali più vulnerabili. La speranza è che l’amministrazione agisca prontamente per garantire un’adeguata sepoltura e dignità ai propri cittadini defunti.

Print Friendly, PDF & Email