Mar. Apr 16th, 2024

È stato Enzo Dichiera, molto emozionato, ad aprire e moderare i lavori del convegno su Vincent Raschellà tenutosi il 22 febbraio u.s. presso la Biblioteca di Caulonia Marina. Si è registrata una grande affluenza locale, interessata alla poliedrica figura del genio del volo, di origine cauloniese. Definito il Leonardo dell’ottocento, grazie al lavoro di ricerca, serio e meticoloso, portato avanti dall’associazione “La memoria ritrovata”, la straordinaria figura di Vincent Raschellà sta emergendo dall’ oblio. La ricognizione documentale, presso la Public Library di New York, sezione manoscritti, da parte della prima ambasciatrice di Caulonia nel mondo, Kari Ann Roccisano, divenuta nuovo membro dell associazione, ha fatto emergere molti particolari importanti del pioniere del volo di Caulonia. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco, Francesco Cagliuso, che ha ringraziato la Sovrintendenza per il parere favorevole sull’iniziativa di intitolazione della piazza Belvedere a Raschellà, nel centro storico, il Consigliere regionale Salvatore Cirillo ha sottolineato l’importanza della valorizzazione culturale della figura storica del nostro concittadino. Ha concluso l’assessore alla Cultura, Antonella Ierace, che ha plaudito al lavoro dell associazione e alla prossima iniziativa del 1° Festival del Volo in partenariato con l’associazione “Mattanusa”. A testimoniare il reperimento di oltre mille documenti, compresa la biografia di Raschellà in inglese, è stata Kari Ann Roccisano, presente all’evento, cui ha fatto da interprete Silvio Modafferi, che è ritornata in Italia per proseguire un suo personale lavoro di ricerca. La consigliera Campisi, dal proprio canto, ha elencato puntualmente i progetti futuri dell’associazione: la traduzione e la pubblicazione della biografia del Raschellà; la collaborazione con esponenti del mondo dell’aeronautica e della cinematografia, che hanno già palesato il proprio interesse verso il pioniere del volo cauloniese; la realizzazione di una casa museo, nella sua dimora originaria sita al centro storico, che verrà donata allo scopo, da parte degli eredi. Il percorso museale si svilupperà in almeno tre sezioni: una sul volo e sul pionierismo, una sulle opere pittoriche e un’ altra sulle invenzioni. Tra queste il Wave motor, idea del 1874 quando il Raschellà aveva solo 11 anni, sviluppata con un primo esperimento sulla costa di Roccella, ma brevettata poi nel 1911. Tra le altre invenzioni La farfalla, un apparecchio fatto volare da Villa Pamphili a Roma ma perso a causa delle correnti daria e poi il progetto del Falco, quello dellItal-aereo, e il progetto del motore duplex. Del primo volo effettuato con il suo Falco tra le colline di Scrongi, a Caulonia, nel 1889, è stato proiettato il Pubblico attestato, documento ufficiale che attestava l’evento firmato dal Sindaco dell’ epoca e da altri nobili. In sala, oltre alla rivista scientifica americana originale Science and Invention (fatta restaurare dall’associazione), con un ampio reportage di omaggio a Vincent Raschellà per i suoi esperimenti nell’aviazione e per aver volato prima dei fratelli Wright, era esposto il modello in scala del Falco ricostruito fedelmente dal presidente dell’associazione Giuseppe Circosta. La volontà di custodire la grande mole documentaria, biografica e progettuale del Raschellà, è emersa in una lettera del 1940, scritta di suo pugno, indirizzata all’allora sindaco di New York, Fiorello La Guardia. I lavori sono proseguiti con l’intervento della vicepresidente dell’Associazione Calabria Condivisa, Raffaella Rinaldis, che ha definito Vincent Raschellà una persona che ha osato e noi calabresi, come lui, dovremmo riuscire a vedere oltre i limiti. Vincent non è solo una bella storia da raccontare, Vincent è un messaggio: andare oltre per costruire qualcosa di meraviglioso.Il presidente dell’associazione Mattanusa, Antonio Coniglio, ha anticipato l’organizzazione del 1° Festival del Volo, che si articolerà il 22-23 Giugno 2024 in partenariato con l’associazione La memoria ritrovata – Vincent Raschellà. Oltre ad una ”esplosione di aquiloni colorati” sarà previsto appunto un convegno sulla figura del Raschellà, in cui saranno presentati gli ultimi aggiornamenti. Sul finale l’intervento in videochiamata del presidente Michelangelo Lurgi, di Rete Destinazione Sud, una rete internazionale che opera tra pubblico e privato e che aggrega imprese, istituzioni e associazioni per la collaborazione tra territori nella costruzione condivisa di un progetto strategico di sviluppo. E dunque proprio sulla figura del Raschellà, oltre agli aspetti prettamente emozionali, umani e di recupero delle radici, vi è un aspetto forte che riguarda proprio la creazione di un interscambio culturale che può apportare sviluppo turistico ed economico nel nostro comprensorio e nella nostra regione.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Print Friendly, PDF & Email