Lun. Apr 15th, 2024

Scenari elettorali in fermento mentre i big si preparano anche in Calabria.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La premier Giorgia Meloni, da Campobasso, ha liquidato con una risposta lapidaria le domande dei giornalisti sulla sua eventuale candidatura alle Europee: «Quando scioglierò il nodo sulle Europee, sarete i primi a saperlo. Ho detto che deciderò alla fine». Questo flash lanciato dall’agenzia Ansa non coglie di sorpresa i “colonnelli” di Fratelli d’Italia, a Roma come in Calabria, ma nemmeno li rassicura. Perché significa che per i meloniani saranno ancora giorni di incertezza, a Roma come in Calabria, almeno per le prossime settimane.

È nella logica delle cose che la premier e leader di Fratelli d’Italia voglia prendersi tutto il tempo necessario per decidere se scendere in campo in prima persona alle Europee, considerando i mille e delicatissimi equilibri che dipendono dalle mosse di Giorgia Meloni. Anche sui territori, e in Calabria, in casa FdI, c’è una comprensibile attesa mista a qualche apprensione. L’eventuale candidatura della Meloni cambierebbe completamente lo schema, coinvolgendo tutti i collegi, compreso il collegio Sud che comprende la Calabria.

Al momento, dal partito nazionale si fa intendere che gli attuali ragionamenti non sono punti fermi. Diverse soluzioni sono in valutazione, ma al momento non c’è alcun “nero su bianco”. Fino a quando la leader non comunicherà la sua decisione, tutti sono appesi a un filo, con il fiato sospeso.

Tuttavia, alcune certezze sembrano ormai acquisite. Per quanto riguarda la Calabria, ci sarà la ricandidatura degli europarlamentari uscenti, Denis Nesci e Vincenzo Sofo. Sofo sembra destinato a correre in un collegio diverso da quello meridionale. Per il resto, piani A e piani B sono in discussione, e ipotesi e boatos circolano. Si parla di tre candidature per la Calabria, due oltre quella di Nesci. Tra i “papabili”, spunta il nome della presidente della prima Commissione del Consiglio regionale, Luciana De Francesco. Tuttavia, se la Meloni si candidasse, questa opzione potrebbe essere accantonata. In tal caso, diventerebbe quasi scontata una candidatura dell’attuale senatore Fausto Orsomarso, la cui discesa in campo potrebbe essere sganciata da queste dinamiche a incastro

Print Friendly, PDF & Email