Lun. Apr 15th, 2024

Il progetto del ponte entra nella fase operativa, coinvolgendo ministeri, regioni e enti gestori delle reti infrastrutturali.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

L’iter burocratico per l’avvio dei lavori per il ponte sullo Stretto di Messina è ai nastri di partenza: il prossimo 16 aprile, alle 11:00, è stata indetta al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) la conferenza dei servizi istruttoria. Si tratta del primo passo operativo che segna l’inizio delle attività per la messa a punto dei cantieri entro l’anno.

Al tavolo sono invitati a partecipare tutti i ministeri e le amministrazioni statali interessati, le Regioni Calabria e Siciliana, i comuni, nonché gli enti gestori delle reti infrastrutturali (gas ed energia, ad esempio) destinatari delle eventuali interferenze. A tutti sarà messa a disposizione la documentazione progettuale, in modo da permettere la più ampia partecipazione e le valutazioni del caso.

Il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, che segue con attenzione il dossier fin dal suo insediamento, si è dichiarato molto soddisfatto e fiducioso che il confronto porti alla definizione delle attività nel più breve tempo possibile1.

Questo rappresenta un passo significativo verso la realizzazione di un’opera infrastrutturale di grande importanza per l’Italia.

Print Friendly, PDF & Email