Ven. Lug 12th, 2024

Il romanzo ripercorre le vicende di Giovan Dionigi Galeni, ammiraglio della flotta turca-ottomana, nato a Le Castella

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

«Gerace si conferma città della cultura e, in questo contesto, abbiamo avuto il piacere di ospitare la presentazione dell’interessante libro scritto dal professore Nicodemo Misiti, “Uluç Alì il Rinnegato”, che racconta uno spaccato storico locale e nazionale che rientra a pieno titolo nell’ampia discussione attorno a delle importanti figure che hanno segnato il cammino culturale e religioso calabrese. In questo contesto Gerace ha promosso e messo in rete importanti studi, nonché il brand “Siamo Tutti Ruggero”, che ha consentito un ulteriore sviluppo nel settore del turismo artistico-culturale e religioso della nostra città e del territorio grazie anche a dei progetti innovativi che si sono avvalsi di tecnologie multimediali di ultimissima generazione».

È quanto ha dichiarato il sindaco f.f. Salvatore Galluzzo a seguito dell’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi nella sala conferenze del Museo Civico di Gerace, dove è stato presentato il libro “Uluç Alì il Rinnegato”, romanzo storico edito da Dialoghi Edizioni, che ripercorre le vicende di Giovan Dionigi Galeni, ammiraglio della flotta turca-ottomana, nato a Le Castella. Un libro molto intenso, quello scritto dal professore Misiti, che ha destato molta curiosità tra i numerosi presenti che hanno avuto il piacere di ascoltare l’intervento dell’autore, anticipato da quello, molto interessante ed esaustivo sotto l’aspetto storico, del professore Vincenzo Cataldo,docente Università Magna Graecia di Catanzaro.

La serata, di grande spessore culturale, è stata magistralmente diretta da Maria Concetta Valotta ha definito l’incontro: «Un excursus storico di ampio respiro ed una serata dall’importante impronta culturale, grazie all’amministrazione comunale di Gerace che ha favorito questo incontro di elevati contenuti culturali».

Print Friendly, PDF & Email