Gio. Lug 18th, 2024
"Sul premierato non solo è l'ora, ma siamo in ritardo": è quanto ha detto il ministro dell'agricoltura, Francesco Lollobrigida, a margine dell'inaugurazione della fiera del tartufo di Scheggino, in provincia di Perugia. "Quali sono - ha chiesto il ministro - le situazioni che sono governate meglio? Sono quelle in cui decidono i cittadini che con il loro voto danno una stabilità, di cui l'Italia ha bisogno". "Tutte le nazioni che hanno avuto stabilità sono riuscite ad affermarsi nella difesa delle loro imprese e nei mercati internazionali e questo credo che sia un obiettivo di tutti i cittadini che vogliano far contare il loro voto", ha sottolineato il ministro, 05 aprile 2024. ANSA / Gianluigi Basilietti

Ministro Lollobrigida: Normative Chiare per Salvaguardare Terreni Agricoli e Promuovere il Fotovoltaico Responsabile

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il nostro governo ha chiarito che la produzione di energie rinnovabili è compatibile con l’agricoltura ma bisogna evitare speculazioni, perché quello che è successo in questi anni noi non lo abbiamo mai condiviso, come del resto non lo hanno fatto nemmeno le altre forze politiche normando negli anni, ma mai applicando normative che mettevano in condizione di produrre energia senza togliere terreno agricolo alla produzione a cui è destinato”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, al convegno ‘Agricoltura e fotovoltaico per una giusta transizione ecologica’, promosso da Coldiretti e Fondazione UniVerde. “Nell’ultimo dl Agricoltura – ha precisato il ministro – abbiamo sancito il principio che se un terreno è agricolo deve produrre, altrimenti se fa altro deve essere definito e tassato in un altro modo. Di contro il Masaf è leader nei progetti del Pnrr per la produzione di energie rinnovabili, siamo l’unico ministero che ha anticipato di 6 mesi i target posti dalla Commissione europea per la realizzazione di impianti legati all’agrivoltaico sui tetti, non togliendo nemmeno un metro alla produzione agricola, e triplicando quella energetica”. Lollobrigida ha poi evidenziato “di aver stabilito quali sono le indicazioni di divieto di utilizzo di alcuni tipi di impianti, dopodiché è da quattro anni che si dovevano approvare le aree idonee. Il nostro ministero velocemente ha dato un’indicazione segnalando anche una puntualizzazione sulla tipologia dei terreni produttivi per buon cibo e quelli che non lo sono

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com