Gio. Lug 18th, 2024

Forza Italia paga le divisioni interne e cede Vibo Valentia al “campo largo” del centrosinistra. Un risultato che contrasta con il successo delle Europee.

Continua dopo la pubblicità...


futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Le elezioni amministrative in Calabria hanno segnato una significativa battuta d’arresto per il centrodestra, che non governa più in nessun capoluogo della regione. Un saldo negativo evidente per la coalizione, e in particolare per Forza Italia, che ha perso anche Vibo Valentia, complice le divisioni interne. Al contrario, esulta il centrosinistra, che con il suo “campo largo” ha guadagnato terreno.

Le elezioni europee erano state dolci per il centrodestra, ma le amministrative si sono rivelate amare. Forza Italia e il governatore Roberto Occhiuto hanno subito una sconfitta netta, specialmente nelle due città più importanti che sono andate al voto in questa tornata. La candidata di Forza Italia, Pasqualina Straface, è stata sconfitta a Corigliano Rossano, e a Vibo Valentia il candidato azzurro Roberto Cosentino è capitolato di fronte al candidato del centrosinistra Enzo Romeo.

Nonostante le sconfitte, Forza Italia ha trovato un po’ di conforto nelle vittorie in altri due comuni, Gioia Tauro e Montalto Uffugo, dove i candidati sostenuti dal partito hanno prevalso. Tuttavia, questi successi non sono stati sufficienti a invertire il trend negativo per la coalizione. A Corigliano Rossano, la sfida per il centrodestra era apparsa fin dall’inizio quasi proibitiva, ma il risultato a Vibo Valentia ha un significato politico ancora più marcato.

Il mancato supporto all’uscente Maria Limardo a Vibo Valentia, vicina al presidente della Commissione Bilancio della Camera Giuseppe Mangialavori, ha creato tensioni tra le diverse fazioni all’interno del partito, contribuendo alla sconfitta di Cosentino. Questo risultato ha reso il centrodestra, nelle sue componenti classiche di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, opposizione in tutti i capoluoghi di provincia della Calabria.

Il centrosinistra, invece, ha motivo di festeggiare. Flavio Stasi è stato riconfermato a Corigliano Rossano con una coalizione più civica che partitica, di estrazione progressista. La vittoria a Vibo Valentia con Enzo Romeo, sostenuto fortemente dai democratici e dalla leader Elly Schlein, segna la piena realizzazione del “campo largo” a trazione PD-M5S, che ha conquistato il comune grazie anche al supporto di parte del terzo polo. Tra questi, Azione e Francesco De Nisi, segretario regionale dei calendiani.

Ora resta da vedere quali saranno gli effetti di questo risultato elettorale sugli equilibri alla Regione, già stressati dalle recenti elezioni europee.

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com