Mer. Lug 24th, 2024

Sull’accaduto indagano gli agenti della Questura di Vibo Valentia

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

“Stiamo facendo uno sforzo enorme per attrarre nuovi vettori e creare la regolarità del servizio, perché al passeggero serve sapere che ogni giorno può partire e tornare, per creare un link con l’hub più importante d’Italia come Fiumicino”. Lo ha detto Marco Franchini, amministratore unico di Sacal, società che gestisce gli scali aeroportuali calabresi, nel corso della conferenza stampa organizzata in occasione del volo inaugurale della tratta Crotone-Roma operato da Sky alps. Ventotto sono stati i passeggeri di questo primo volo con la Capitale.
    La società di Bolzano si è aggiudicata il bando per gli oneri di servizio per la continuità territoriale pari a 13 milioni di euro e dovrà garantire il volo Crotone-Roma e viceversa per i prossimi tre anni. Un volo che dovrà servire soprattutto il territorio dell’Alto Ionio calabrese. “Spero che il territorio – ha proseguito Franchini – colga questa opportunità e concentri su Crotone tutte le necessità della Sibaritide con trasporti su gomma per far sì che il territorio emerga da una situazione ingiustamente penalizzante. Per Crotone ci siamo impegnati a recuperare il gap infrastrutturale, a redigere i progetti, farli approvare ed eseguirli per rendere lo scalo degno di questo nome, per consentire a tutte le compagnie di individuarlo come perfettamente operativo. E quindi dobbiamo aumentare la fascia oraria di operatività, completare i lavori per dell’Ils, la strada perimetrale e la recinzione, progettare una nuova aerostazione, perché con le capacità di traffico che vorremmo avere su Crotone, si rivela insufficiente”.
    Franchini ha aggiunto che Sacal intende”delocalizzare su Crotone anche un’attività manutentiva che possa aiutare l’attività dell’aeroporto che ora è troppo concentrata sui mesi estivi, bisogna destagionalizzare. Al passeggero serve regolarità del servizio, questo cambierà i connotati dell’aeroporto. Cominciamo con questo volo poi potremo attrarre altri vettori, una volta partiti poi si possono incardinare tanti altri servizi”. “Dal presidente della Regione – ha detto ancora Franchini – ho avuto l’input di far funzionare gli aeroporti, i collegamenti con lo scalo esulano dalle mie competenze ma li ritengo troppo importanti al punto che mi sembra singolare che non vi sia la possibilità di collegare direttamente l’aeroporto con la stazione ferroviaria per motivazioni assurde che spero vengano rimosse al più presto”. “Siamo molto orgogliosi di poter presentare il volo Crotone-Roma che mancava da molto tempo e lo faremo con aerei più rispettosi dell’ambiente”, ha detto Joseph Gostner, presidente di Sky Alps che ha sottolineato la volontà di “voler fornire un servizio aereo puntuale ed efficiente per il territorio crotonese. Abbiamo venduto parecchi biglietti e siamo fiduciosi che sarà sempre meglio”.
   

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com