Ven. Lug 19th, 2024

Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ha emesso un’ordinanza che vieta il lavoro all’aperto nelle ore più calde della giornata, per tutelare la salute dei lavoratori esposti a temperature estreme. Il provvedimento, sollecitato anche dalle organizzazioni sindacali, prevede il divieto di lavoro “in condizioni di esposizione prolungata al sole, dalle ore 12:30 alle ore 16:00, con efficacia immediata e fino al 31 agosto 2024, sull’intero territorio regionale”.

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il Divieto:

L’ordinanza specifica che il divieto si applica nelle “aree o zone interessate dallo svolgimento di lavoro nel settore agricolo e florovivaistico, nonché nei cantieri edili e affini”. Tale misura è limitata ai soli giorni in cui la mappa del rischio sul sito Workclimate segnala un livello di rischio ‘alto’ per i “lavoratori esposti al sole” con “attività fisica intensa” alle ore 12:00.

L’Ordinanza:

L’ordinanza di Occhiuto risponde all’urgenza di tutelare i lavoratori dalle condizioni climatiche estreme, in attesa di un accordo tra le parti datoriali e sindacali che la Regione si impegna a promuovere. L’obiettivo è ridurre l’impatto dello stress termico ambientale sulla salute pubblica e prevenire gravi conseguenze per il personale esposto.

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com