Mer. Lug 24th, 2024

Deputato Fi, ‘prima Regione a non applicare la direttiva’

Continua dopo la pubblicità...


CAMPAGNA-ANTINCENDIO-2024_6x3mt-4_page-0001
futura
JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

“La Giunta regionale calabrese, guidata dal presidente Roberto Occhiuto, ha varato una delibera con cui sancisce che in Calabria non si applicherà la direttiva Bolkestein, per l’insussistenza di scarsità della risorsa. La Calabria, ancora una volta, fa da aprifila perché è la prima Regione in Italia a prendere una decisione del genere”. Lo afferma, in una nota, il deputato Francesco Cannizzaro. coordinatore regionale di Forza Italia in Calabria. “Se c’è un patrimonio di cui è ricca e può andare veramente fiera la Calabria – aggiunge Cannizzaro – è sicuramente la costa. Ma nella nostra regione solo il 13% delle spiagge è attrezzato e pronto ad ospitare turisti, mentre l’87% è al momento libero. Motivo per cui, con la ferma e coraggiosa resistenza della Regione Calabria, la direttiva europea Bolkestein può non essere applicata. Secondo questa direttiva, infatti, laddove il numero delle concessioni è limitato per scarsità delle risorse naturali serve una gara, per una durata limitata, senza rinnovo automatico e senza preferenze per il precedente concessionario. Una misura che va nettamente contro i balneari, contrastando con lo sviluppo delle nostre coste e, soprattutto, perché in Calabria non c’è affatto scarsità della risorsa spiaggia. Tutt’altro”. (ANSA).

Print Friendly, PDF & Email
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com